FIAT 500 con prestazioni da Ferrari: la nuova creazione che fa impazzire gli italiani

Oggi vi parleremo di un’Abarth che è frutto dell’elaborazione di un tuner, che l’ha resa davvero eccezionale. Ecco tutti i dettagli.

Il brand Abarth ha fatto molto discutere gli italiani nel corso di questi ultimi anni, dal momento che ha deciso di produrre solo e soltanto auto elettriche da ora in avanti, senza più dare spazio al termico.

FIAT 500 con prestazioni da Ferrari: la nuova creazione che fa impazzire gli italiani
FIAT 500 (CANVA) – Tuttomotoriweb.it

Questo nuovo corso è iniziato quasi due anni fa con la 500 elettrica, per poi confermarsi tale con la 600 che è stata svelata da poco, e che presto sarà disponibile sul mercato. Lo Scorpione, con questo modello, ha realizzato la sua auto più potente di sempre, con 240 cavalli di potenza massima.

Tuttavia, oggi vi parliamo di una speciale Abarth 500 da ben 250 cavalli, frutto del lavoro intenso del noto tuner Giannini. Si tratta di un’auto che, prima di tutto, non è elettrica, e che si basa su un motore 1.4 T.Jet turbo che eroga la potenza massima di 180 cavalli, ma tramite uno speciale tasto che è presente sul suo volante, si può toccare il culmine di 250 cavalli. Andiamo a scoprire tutti i dettagli sul folle progetto.

Abarth, ecco il capolavoro del tuner Giannini

Questa Abarth by Giannini è un modello a dir poco spettacolare, ma sarà riservata a pochi fortunati. Infatti, ne verranno prodotte solamente 200, al prezzo di circa 133.000 euro l’una.

Occorrerà attendere ben cinque mesi prima di poterla ottenere dopo l’ordine, e verrà assemblata a mano e sarà possibile personalizzarla. Ad esempio, potrete scegliere le grafiche, ma apporre anche dei numeri sulla sua carrozzeria, e così vi sentirete alla guida di un’auto da corsa.

Ogni Giannini Abarth 500 Spettacolo sarà dotata di un certificato di autenticità, cosa che le permetterà di mantenere un elevato valore nel tempo. Il peso è di soltanto 985 kg, grazie a dei cofano anteriori e posteriori in alluminio, oltre che per via dei freni in carbonio, con brevetto monodato.

La seduta posteriore, per quanto concerne l’abitacolo, è stata progettata da Paolo Mancini, e troviamo due sedili monoscocca in carbonio, che vengono separati al posto del classico sedile a panca.

La lunghezza è di soli 3,746 metri, ed è larga 1,665 metri ed alta 1,475, con 2,300 metri di passo. Per quanto concerne le prestazioni, la velocità massima è di ben 280 km/h, e questo va capire quanto sia stato importante il lavoro svolto anche in termini prestazionali. A questo punto, vi consigliamo di farci seriamente un pensierino, ma affrettavi perché un bolide simile avrà tanta richiesta e poche disponibilità.

Impostazioni privacy