Ferrari, assalto alla vetta ad Imola: ecco il pacchetto di sviluppi (FOTO)

La Ferrari si presenta ad Imola con una SF-24 radicalmente diversa da quella delle prime gare. Ecco quali sono le novità portate.

Il target per Imola è la pole position“, con queste parole, Charles Leclerc ha caricato i tifosi della Ferrari in vista del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, che si tiene ad Imola in questo week-end. La Rossa ha portato sul tracciato del Santerno un notevole pacchetto di sviluppi, che ha fatto il proprio debutto nel Filming Day di una settimana fa in quel di Fiorano.

Ferrari sviluppi Imola
Ferrari la SF24 EVO nella pit-lane di Imola – Tuttomotoriweb.it

Le aspettative sono molto elevate, e lo stesso team principal Frederic Vasseur ha parlato di un lavoro che potrebbe dare subito i propri frutti. Nelle prossime righe, analizzeremo nel dettaglio quello che è stato l’upgrade portato dalla Ferrari, nella speranza che ciò possa bastare per contrastare una Red Bull che, a propria volta, non è stata di certo a guardare.

Ferrari, nuove prese d’aria ed altri sviluppi

Guardando da vicino la Ferrari SF-24 in versione EVO, si notano subito le rinnovate prese d’aria dei radiatori, che hanno un labbro superiore più lungo rispetto a quello inferiore. Si tratta di una soluzione ripresa da quella Red Bull, che ad inizio anno aveva stupito tutti e, come immaginavamo, ha fatto scuola, dato che anche la McLaren ha deciso di adottarlo.

Come potete vedere nella foto, il concetto è stato rivoluzionato rispetto all’auto vista sino a Miami, e con la nuova soluzione, si intende migliorare la pressurizzazione di ciò che circonda l’abitacolo. Inoltre, vengono incanalati meglio i flussi verso il fondo, che nelle auto ad effetto suolo è la zona che fa la differenza. Sembra, inoltre, che siano stati ridistribuiti i radiatori, ed anche la disposizione degli sfoghi d’aria è infatti differente rispetto al passato. Sulla Rossa è stato introdotto anche un nuovo fondo, che ovviamente è più difficile da notare, ma è possibile capirlo in base alla nuova posizione dei generatori di vortici.

Anche sull’ala anteriore ci sono delle novità, con uno sviluppo sui flap, mentre il mainplane dell’ala posteriore è stato allargato, con lo scopo in casa Ferrari che è quello di migliorare l’efficienza, per avere maggiori prestazioni in rettilinei e nei curvoni veloci. Come detto, è stato ridotto il volume degli sfoghi per l’aria calda sul cofano motore, con alcune modifiche anche sul diffusore. Insomma, la Rossa si prepara a dare battaglia, contro una concorrenza comunque molto agguerrita.

Impostazioni privacy