Quanto costa entrare nel Paddock a Monza? L’accesso è esclusivissimo

Prendere parte ad un evento di F1 è un emozione che almeno una volta nella vita va provata. Andiamo a vedere come funziona l’ingresso nel Paddock di Monza.

Il circuito brianzolo è tra i più iconici dell’intero calendario di F1, essendo presente sin dalla prima edizione del campionato. Sorge all’interno del suggestivo scenario del parco di Monza. L’atmosfera nei giorni antecedenti e durante lo svolgimento della tappa lombarda sono sempre speciali. Si respira un energia elettrizzante, specialmente nel Paddock.

Quanto costa entrare nel Paddock a Monza? L’accesso è esclusivissimo
Paddock Monza (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Per un amante della Formula 1 poter entrare nell’Olimpo dei tecnici e dei piloti rappresenta una esperienza meravigliosa. Chi è cresciuto a pane e motori sogna di poter toccare con mano un mondo che con gli anni è diventato sempre più chiuso. Purtroppo la nuova gestione targata Liberty Media ha reso la F1 uno spettacolo per pochi eletti.

Se da una parte l’espansione, attraverso i diritti TV e i canali social, è stata enorme, l’ambiente interno del circus è diventato un affare per pochi eletti selezionatissimi e vip. Un tempo c’era un contatto umano differente con i piloti e i protagonisti delle scuderie, oggi è diventato sempre più complesso poter avere un autografo o una fotografia del proprio beniamino. La F1 si è evoluta in una direzione che sembra quasi contraria ai puristi.

Le novità introdotte e l’aumento dei prezzi dei tagliandi, con un progressivo allontanamento dall’Europa, ha portato a un progressivo distacco di uno zoccolo duro di tifosi. Se già è diventato proibitivo per una famiglia calcare le tribune di un GP di F1, immaginatevi entrare nel Paddock del Tempio della Velocità. Il Gran Premio d’Italia, salvo pochissime eccezioni, si è sempre corso la prima o la seconda domenica di settembre.

F1, l’accesso nel Paddock di Monza

Nel 2024 il Gran Premio celebrerà la sua 94ª edizione, la 75ª valida per il campionato mondiale di Formula 1. È il quinto più antico GP dopo quelli di Francia, Stati Uniti d’America, Spagna e Russia e, dal 2013, anche quello che si è svolto per più volte. Dell’attuale calendario, insieme a Silverstone, Monaco e Spa-Francorchamps, è quello più iconico anche per i piloti. Solo in cinque occasioni il Gran Premio si è disputato in altre città italiane: Montichiari (1921), Livorno (1937), Milano (1947), Torino (1948) ed Imola (1980). Solo quest’ultima tappa è stata decisiva per il campionato del mondo di F1.

F1, l’accesso nel Paddock di Monza
Tanti vip a Monza (Ansa) tuttomotoriweb.it

L’ultimo pilota della Ferrari in grado di calcare il primo gradino del podio a Monza è stato Charles Leclerc nel 2019, dopo una intensa battaglia con le Mercedes di Hamilton e Bottas. Per avere il privilegio di avvicinare tanti protagonisti del circus si può acquistare un pass vip che consente l’accesso nel Paddock. Le superstar mondiali sono invitate agli eventi, ma per tutti gli altri occorre sborsare una cifra record per vivere l’esperienza del backstage.

L’accesso al F1 Paddock Club consente di entrare nel cuore dell’azione, durante le sessioni, i preparativi pre-gara, post-gara e le celebrazioni finali. Gli open bar premium servono bevande a flusso libero tra cui spumante, birra, vino e bevande analcoliche durante tutto il giorno.

Per osservare i meccanici preparare le auto ed effettuare i pit-stop non c’è altro modo, almeno che non foste dei giornalisti accreditati o dei vip, che investire parte dei vostri risparmi. Sul sito F1 Experience troverete tutti i prezzi, tenetevi forte perché il pacchetto più costoso, con tanto di ospitata di un team F1, arriva a costare 8.719,29 € nella prossima edizione della tappa brianzola.

Impostazioni privacy