Verstappen, prima brutta notizia: la separazione fa molto discutere

Max Verstappen va a caccia del quarto titolo piloti consecutivo, ma ora c’è una notizia che non lo farà felice. Ecco cosa è accaduto.

Siamo ormai alla vigilia del mondiale di F1 targato 2024, che prenderà il via tra poco più di 50 giorni. Il 2 di marzo, al sabato, si correrà il Gran Premio del Bahrain, che lo scorso anno fu cannibalizzato da Max Verstappen, il quale non ebbe rivali al volante di una Red Bull inattaccabile. Sin da quel momento fu chiaro a tutti che la RB19 avrebbe demolito la concorrenza, ed infatti, alla fine della stagione le vittorie totali sono state 21 su 22 gare disputate, oltre alle 5 Sprint Race su 6 portate a casa.

Verstappen che disastro
Verstappen in conferenza stampa (LaPresse) – Tuttomotoriweb.it

Non ci sono motivi per credere che qualcuno riuscirà a detronizzare Verstappen ed il team di Milton Keynes nel 2024, ma è ciò che i rivali si augurano di poter fare. Nel frattempo, per il figlio di Jos è arrivata una notizia non propriamente positiva, che riguarda l’addio di un suo sponsor. Dietro a questa dipartita potrebbe esserci un vero e proprio scandalo destinato a far rumore.

Verstappen, separazione dal suo grande sponsor

La stagione 2024 non parte sotto i migliori auspici per Max Verstappen, almeno sotto il profilo degli sponsor. Infatti, è appena giunta la notizia della separazione dal suo storico partner Jumbo, una catena di supermercati olandesi. Il tutto è legato ad un potenziale scandalo che avrebbe colpito la società, con il proprietario, ovvero Fritz van Eerd, che occupava anche la posizione di amministratore delegato, che aveva lasciato questo ruolo nell’ottobre del 2022.

Max Verstappen addio allo sponsor
Max Verstappen in azione (LaPresse) – Tuttomotoriweb.it

Infatti, di mezzo c’è un’indagine che riguarda un possibile riciclaggio di denaro, con van Eerd che ha avuto anche una carriera di pilota nel mondo dell’endurance ed alla 24 ore di Le Mans, con una squadra di sua proprietà, ovvero il Racing Team Nederland. Parlando al “De Volkskrant“, van Eerd ha dichiarato: “Negli ultimi anni, Jumbo ha perso il suo focus. Abbiamo aggiunto una serie di attività che non hanno necessariamente rafforzato la formula, siamo diventati anche molto attivi nella sponsorizzazione sportiva“.

L’imprenditore ha poi aggiunto: “Ma quando guardi quello che sta accadendo, ci si deve anche rendere conto delle proprie potenzialità. Ad esempio, Max Verstappen è un campione del mondo, ed anche molti altri atleti stanno facendo bene. Tuttavia, sulla scena mondiale noi non abbiamo molto mercato, siamo solamente una linea di supermercati olandesi, neanche la più grande che è presente sul mercato. Non possiamo più investire milioni di euro negli sponsor per gli sport, dovremo abbassare i prezzi, perché questa è la nostra essenza“.

In sostanza, van Eerd ha preferito giustificare l’addio al tre volte campione del mondo ed agli altri atleti parlando di un momento non esaltante sotto il profilo degli affari, senza fare alcun riferimento all’indagine in corso sull’azienda. Per Super Max, come possiamo immaginare, non sarà una grandissima perdita, dal momento che ha ancora accordi con colossi come ViaPlay, Heineken ed EA Sports. Vedremo se in futuro Jumbo tornerà attiva o se questo addio è davvero definitivo.

Impostazioni privacy