Quando cambiare la frizione? Ecco il dato da tenere d’occhio

La frizione è un elemento fondamentale, e va capito al meglio quando va sostituita per evitare brutte sorprese. Ecco tutti i dettagli.

Le auto che tutti noi siamo abituati a guidare sono composte da tante differenti parti, che devono lavorare alla perfezione tra di loro per cercare di far funzionare al meglio il veicolo. Tra di esse spicca anche la frizione, un organo meccanico che ha la funzione di connettere a comando due alberi. Ovviamente, rispetto al passato se ne fa un utilizzo diretto maggiore, dal momento che sulle auto moderne fa scuola il cambio automatico.

Frizione ecco quando va cambiata
Frizione ecco il dettaglio da non sottovalutare (Adobe Stock) – Tuttomotoriweb.it

Tuttavia, i puristi delle quattro ruote prediligono quello manuale, nel quale chi è al volante deve attivare la frizione premendo il pedale sulla sinistra rispetto a freno ed acceleratore. Questo elemento permette, o meno, in base al comando, di modulare la trasmissione del moto rotatorio. La funzione più diretta di questo elemento è quella di permetterci di cambiare marcia, dal momento che il pedale viene spinto quando dobbiamo scalare o salire di marcia. Come ogni altro componente delle nostre auto, anche esso può danneggiarsi o erodersi con il tempo, ed è importante sapere quando deve essere sostituita. Andiamo a scoprire quando va fatto per evitare guai.

Frizione, ecco quando deve essere cambiata

Sul sito web “Bolognagomme.eu“, è stato riportato il caso relativo alla sostituzione della frizione, che deve avvenire per evitare problemi molto seri. In base a quelli che sono i vari dati che abbiamo a disposizione, questo dispositivo può avere una durata compresa tra i 70.000 ed i 150.000 km, con le distanze maggiori che vengono percorse da chi guida principalmente su strade extraurbane.

Pedale frizione quando sostituirlo
Pedale frizione in mostra (Adobe Stock) – Tuttomotoriweb.it

Infatti, chi si sposta soprattutto nei centri delle città tende più spesso a schiacciare il pedale, cosa che porta ad un maggior deterioramento del dispositivo. La frizione va cambiata quando il tachimetro aumenta senza premere l’acceleratore, ma anche in altri casi, come quando il punto in cui essa si disinnesta subisce delle variazioni, ma sono tanti gli altri casi che vanno tenuti sotto controllo.

Infatti, va sostituita quando il pedale è rigido o rimane bloccato e fa fatica a risalire, o quando la leva del cambio vibra in modo del tutto anomalo. Gli ultimi due casi sono relativi alle situazioni nelle quali la frizione tende a scattare o ci fa slittare in partenza, ma anche quando il cambio di marcia non è più fluido. In questi casi, è bene procedere alla sostituzione.

Impostazioni privacy