RC Auto, il 2024 parte malissimo: la notizia è una batosta per tutti

Il 2024 non sarà un anno facile in tema di RC Auto, l’assicurazione che è obbligatoria per tutti i veicoli. Ecco quali sono le ultime novità.

Il momento che stiamo passando, che a dire la verità va avanti da tanto tempo, ha visto rincari in ogni ambito, ed anche l’RC Auto non è un problema da poco per chi è costretto a fare tanti conti. La responsabilità civile autoveicoli è l’unica polizza che è obbligatoria per legge, e che tutti noi siamo tenuti a pagare se vogliamo circolare per le strade pubbliche.

RC Auto, il 2024 parte malissimo: la notizia è una batosta per tutti
Assicurazioni – Tuttomotoriweb.it

Non avere la copertura RC Auto equivale ad un grave problema, e si rischiano delle pene molto dure se si viene pizzicati a circolare con la polizza scaduta. Il 2024 sarà un anno molto duro per quasi un milione di persone, dal momento che ci sarà un cambiamento complesso da affrontare. A questo punto, andiamo ad analizzare quelle che saranno le differenze con l’annata che si è appena conclusa.

RC Auto, ecco perché il 2024 sarà un anno difficile

Secondo un’analisi pubblicata sulle colonne di “Facile.it“, il 2024 non porterà buone notizie a tantissimi automobilisti, che vedranno un cambiamento, in negativo, in merito alla loro RC Auto. Pensate che ben 765.000 proprietari vedranno peggiorare la loro classe di merito, a causa di un sinistro avvenuto nel corso dell’anno precedente. Pensate che la quota di guidatori colpiti dai rincari a causa di un incidente con colpa è in calo del 7% rispetto al 2022.

Assicurazione auto brutte notizie
Assicurazione auto che batosta (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Tuttavia, le tariffe della RC Auto continuano a salire di anno in anno, ed i dati sono lì a confermarlo. Infatti, a dicembre 2023 per assicurare un veicolo a quattro ruote servono ben 618,55 euro, ovvero il 35% in più rispetto allo stesso periodo del 2022, un aumento a dir poco impressionante, e che non lascia presagire niente di buono in chiave futura. Andrea Ghizzoni, Managing Director Insurance del sito web sopracitato, ha detto che la tendenza al rialzo non sembra mostrare dati di miglioramento, il che significa che è lecito attendersi altre batoste durante quest’annata.

Dunque, le classi di merito andranno a peggiorare per tanti italiani, ed i prezzi per assicurare un veicolo sono sempre più in crescita. Questo significa che la situazione andrà a precipitare anche per chi guida senza provocare incidenti, e che invece di essere premiato in qualche modo, sarà costretto a dover sborsare ancor più soldi. La situazione, a questo punto, si fa sempre più tesa ed insicura.

Impostazioni privacy