Maserati, supercar da paura: solo la livrea vi lascerà senza parole

La casa del Tridente ha lanciato vetture sportive spettacolari negli ultimi anni. Andiamo a scoprire la regina in una veste tutta nuova.

La Maserati, dopo il lancio del suo primo super SUV di lusso, è tornata ad essere protagonista anche sul suo terreno di caccia. La storia del marchio è intrisa di vittorie nel Motorsport. Nel 2020 i vertici hanno deciso di ritornare ai fasti del passato con la presentazione della MC20. Un’auto sportiva spettacolare che, con soli due posti, ha fatto ribattere il cuore ai puristi.

Maserati, supercar da paura
Maserati, novità made – tuttomotoriweb.it

La sigla MC significa Maserati Corse, recuperando la denominazione della hypercar MC12 del 2004. Un bolide sviluppato da Michael Schumacher in pista. Il numero 20, invece, sta per l’anno di lancio della vettura emiliana. I tecnici del Tridente, facente parte del Gruppo Stellantis, hanno fatto esordire il motore Nettuno, ossia il potentissimo V6 biturbo da 630 cavalli. La Maserati ha mostrato un nuovo sound e uno stile ancora più racing.

Le dimensioni della MC20 sono le seguenti: 467 cm di lunghezza, 197 di larghezza e 122 cm di altezza per raggiungere delle prestazione da brivido per palati fini. La MC20 raggiunge una top speed di 325 km/h, 730 Nm di coppia. Le supercar hanno una aerodinamica spettacolare, ma l’auto di punta della Maserati ha svelato delle soluzioni innovative, nate da ore e ore in galleria del vento.

Lo 0 a 100 km/h avviene in soli 2,9 secondi, mentre in soli 8,8 secondi scatta da 0 a 200 km/h. La MC20, oltre ad essere una supercar da sogno, è un’opera d’arte sul piano del design, con diversi elementi old school. Le portiere della MC20 si spalancano verso l’alto, rendendo molto interessante anche l’abitacolo con elementi tecnologici. I dischi sono in acciaio, dal diametro di 380 mm davanti con pinze a 6 pistoncini e di 350 mm dietro a 4 pistoncini, in alternativa con la carboceramica da 390 mm e 360 mm. Si allarga la gamma McLaren. Ecco il nuovo modello.

Maserati, novità made Club Italia

Tutto è pensato per estrarre il massimo potenziale possibile. I cerchi in lega sono da 20 pollici, perfezionati insieme all’azienda giapponese Bridgestone, da 245/35 all’avantreno e 305/30 al retrotreno. La livrea trasmette l’immagine cromatica del Club Italia, attraverso la colorazione blu notte “Trofeo” su parte della carrozzeria.

La vettura è caratterizzata da una fascia verde smeraldo attorno alla presa d’aria frontale, che mette in mostra le grafiche la supercar italiana degli anni ’50. La super Maserati 250F, base dell’opera di Stefano Macaluso, Presidente del Club Italia, con una striscia rossa che separa quella verde e quella blu. Sulle fiancate, invece, sono visibili gli iconici stemmi smaltati del Club.

La versione Club Italia della Maserati MC20 è uno spettacolo. La copertura del motore Nettuno V6 biturbo presenta il carbonio a vista di colore blu. A fianco al motore, una placchetta identificativa con il nome del socio proprietario inciso sul lato di guida. I sedili sembrano usciti dalla pista ed il rivestimento in alcantara, riprendendo il tema del blu del logo del Club con cuciture verdi. La versione Maserati MC20 Club Italia è proposta sia nella versione coupé, quanto nella variante aperta Cielo che, come da tradizione, è riservata ai soci del Club.

Impostazioni privacy