Che cosa è la Silly Season in Formula 1? Ecco perché viene chiamata così

In Formula 1 vi sono anche dei periodi, apparentemente, morti. Un tempo la stagione invernale era anche molto più lunga e gli stravolgimenti sul mercato erano notevoli.

Il campionato del mondo di Formula 1 è la massima categoria del Motorsport. E’ considerato anche uno dei più spettacolari show al mondo, soprattutto da quando è finito nelle mani di Liberty Media. È da diversi anni uno degli sport più seguiti e di maggiore impatto mediatico, grazie a trovate social ed un pubblico sempre più vip.

Che cosa è la Silly Season in Formula 1? Ecco perché viene chiamata così
Novità in griglia in Formula 1 (Ansa) tuttomotoriweb.it

I puristi hanno storto il naso e la considerano una deriva, ma gli organizzatori sono convinti che spostare la Formula 1 nei teatri più ricchi al mondo rappresenti una vetrina perfetta per una ulteriore crescita. Ecco che, nel 2023, si è corso a Miami e Las Vegas, negli Stati Uniti, e sempre più appuntamenti si sono registrati al di fuori dai confini europei. Il lancio delle Sprint Race, inoltre, ha rappresentato una novità che ha animato i weekend.

Le gare brevi sono motivo di discussioni infinite, ma cosa accade quando i tecnici sono impegnati nello sviluppo delle nuove monoposto? Si entra nella cosiddetta della ‘Silly Season’, come viene definita dagli inglesi. Si tratta di una fase indispensabile per i piloti per ricaricare le batterie in vista della prossima annata, in cui stupidi rumor sul mercato si sprecano.

Nelle ultime ‘stagioni sciocche’ i fari erano puntati sulla Mercedes. Dopo l’addio di Bottas, la squadra con sede a Brackley ha composto una coppia tutta britannica con George Russell e Lewis Hamilton. Quest’ultimo, dopo diversi inverni dove sembrava sul procinto di ritirarsi secondo i media, potrà rilassarsi, avendo annunciato il rinnovo sino al termine del 2025 già negli scorsi mesi. L’attenzione mediatica si è spostata tutta sui piloti della Ferrari che, in scadenza di contratto al termine del 2024, stanno cercando di trovare una nuova intesa.

Formula 1, impazza la Silly Season

Le squadre hanno confermato gli attuali driver. L’unico cambio concreto è che, ai nastri di partenza della prossima stagione, ci sarà Daniel Ricciardo al posto di De Vries, che è stato licenziato già nel corso del 2023. Per il resto i giornali sono concentrati sulla questione Leclerc. Quest’ultimo non pare avere molte alternative, salvo un clamoroso salto nel vuoto al fianco di SuperMax.

Impazza la Silly Season
Le voci su Charles Leclerc (Ansa) tuttomotoriweb.it

Il destino del messicano sembra già segnato. La prossima sarà la sua ultima annata in Red Bull Racing, salvo miracoli. Il suo sedile sarà ambito, nonostante a Milton Keynes tutto ruoti intorno alla figura del 3 volte campione del mondo, Max Verstappen. Leclerc, però, è innamorato della Rossa e sarebbe vicino a chiudere un accordo di 5 anni a cifre raddoppiate per puntare al Mondiale.

In ‘Silly Season’ si scatenano, difatti, le voci già sulle stagioni successive. Sainz e Leclerc sono già certi di essere al volante della Rossa nel 2024, ma i fan sono in attesa dei rinnovi. La McLaren e l’Aston Martin, invece, dovrebbero proseguire con gli attuali alfieri, avendo deciso per la strada della continuità. Salvo effetti dominio impronosticabili, gli altri team Formula 1 dovrebbero rimanere fedeli alle scelte compiute.

Impostazioni privacy