MotoGP, Ducati torna a sperare? Ecco il responso dei medici sugli infortunati

La casa di Borgo Panigale potrebbe riavere, interamente, il suo roster al completo. Ecco le ultime voci sui piloti del team Mooney VR46 ed Enea Bastianini.

La formazione della squadra ufficiale sarà completa nel week end perché, in sella, alla Rossa tornerà anche Enea Bastianini. Il rider romagnolo del team ufficiale della Ducati vorrebbe risaltare in sella alla sua Desmosedici GP23 in occasione della tappa in Indonesia. Il team factory ha subito, in modo pesante, l’uscita di scena dell’ex centauro del team Gresini, già dopo il primo weekend del 2023.

MotoGP, Ducati torna a sperare?
Ducati in pista nel 2023 (Ansa) tuttomotoriweb.it

La squadra ha concentrato tutte le sue forze su Pecco, ma in termini di graduatoria, sia in Pramac che nel team Mooney VR46 hanno approfittato della lunga defezione. La stagione è diventata un vero e proprio calvario. Nella giornata di giovedì, salvo clamorosi imprevisti, riceverà l’ok definitivo dei medici. Non vere l’ora di tornare in sella ed acquisire quelle certezze che aveva dimostrato di possedere sino al termine della scorsa annata.

Si è dovuto rioperare dopo il crash del Montmeló. Ha commesso un errore clamoroso al via, ma ora si è ripreso al 100%. Dovrà ripartire, convinto di poter fare la differenza, senza farsi troppo aspettative. Sul piano fisico la tappa di Mandalika è tra le più ostiche dell’intero calendario. Si dovrà focalizzare per estrarre il massimo potenziale, senza perdere di vista la sua difficile condizione fisica.

Ducati, previsti altre due presenze

Il team Mooney VR46 potrà rifare affidamento sul suo classico roster. Sia Luca Marini sia Marco Bezzecchi sono stati infatti operati alla clavicola, ma sono pronti a tornare in azione. Luca si è fatto male proprio a causa di un crash con il suo teammate nella SR indiana. Il fratello minore di Valentino Rossi ha sbagliato la staccata in Curva-1 e ha preso in pieno il Bez.

Ducati, previsti altre due presenze
Bezzecchi (Ansa) tuttomotoriweb.it

In allenamento, invece, si è fatto male il romagnolo che, in questa annata, è al terzo posto della graduatoria. Marco non è ancora fuori dai giochi, ma nell’ultima uscita, non è parso all’altezza dei primi due contendenti alla corona. Martin e Bagnaia saranno gli osservati speciali della sfida in Indonesia, ma tanto dipenderà anche dalle condizioni degli altri fenomeni della MotoGP. Ecco gli orari del prossimo Gran Premio.

Bezzecchi, operato all’UnitĂ  Operative di Ortopedia e Traumatologia della UNIMORE per ridurre la frattura alla clavicola destra, pochi giorni dopo l’intervento non vuole perdere la chance di prender parte all’evento. Il problema non dovrebbe rappresentare uno scoglio alla sua volontĂ  di emergere. “Abbiamo aspettato 48 ore e dopo gli ultimi consulti medici e un programma di fisioterapia molto intenso fino all’ultimo minuto prima della partenza, con il team abbiamo deciso di provare a raggiungere l’Indonesia per avere il fit to race. Non sarĂ  facile, sarĂ  un weekend in salita e davvero impegnativo, ma vorrei essere in pista e provarci“, ha spiegato Bezzecchi a Motorsport.com.

Gli ha fatto eco Marini, carichissimo dopo il balzo della tappa in Giappone. Per lui è una grande chance per mostrare dei progressi. Deve aspettare il canonico check dei medici, ma non dovrebbe avere troppi problemi in tal senso. Si prospetta un weekend molto impegnativo per la Ducati, ma anche, decisamente, redditizio.

Gestione cookie