Sainz al settimo cielo a Singapore: ecco la genialata che ha fatto

Carlos Sainz ha dato vita ad un vero e proprio capolavoro tattico in quel di Singapore, dove ha vinto resistendo nel finale.

Il Gran Premio di Singapore ha riportato in alto la Ferrari, regina di Singapore con Carlos Sainz, al secondo successo in carriera in F1. Il digiuno iniziato il 10 di luglio del 2022 è finito, così come la striscia di vittorie della Red Bull che si ferma a quota 15. Il sogno di vincerle tutte è finito, e non per incidenti o problemi tecnici, ma per via di una RB19 che qui non è mai stata competitiva per motivi che andranno del tutto capiti.

Sainz commenta la vittoria di Singapore
Sainz capolavoro a Singapore (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Carlitos è stato perfetto sin dalla fine della pausa estiva, con il quinto posto in Olanda ed il terzo di Monza, addolcito da una pole position, che avevano fatto capire quanto fosse in forma. Nessuno però, si sarebbe mai aspettato una Ferrari così forte a Singapore, dove in teoria sarebbe dovuta tornare a soffrire.

Invece, Sainz ha piazzato la seconda pole position consecutiva, beffando tutti con un giro da sogno. In gara è partito alla perfezione, ed ha comandato tutti i 62 giri previsti, senza mai cedere la leadership. Dati di questo tipo fanno pensare ad una corsa senza storia, che è stata invece tesissima.

Il ritiro di Esteban Ocon a 17 passaggi dalla fine ha portato i giudici ad imporre una Virtual Safety Car, sotto la quale le Mercedes di George Russell e Lewis Hamilton hanno deciso di pittare. Le frecce nere hanno montato una Media fresca, ed hanno recuperato tutto il gap, sino a giocarsi la vittoria nel finale.

Carlitos è stato geniale dando il DRS alla McLaren di Lando Norris, che si è così difeso sino alla fine, proteggendo anche la vittoria del suo ex compagno di squadra. Russell ha commesso un grave errore all’ultimo giro ed è andato a sbattere, regalando così il podio al compagno di squadra.

Sainz, ecco le sue parole dopo la vittoria di Singapore

Il Gran Premio di Singapore è stato senza dubbio il più bello della stagione, con Carlos Sainz che ha stoppato il dominio della Red Bull. Vero è che di mezzo c’è una discussa direttiva tecnica di cui si parlerà molto, ma è innegabile che la Ferrari e lo stesso spagnolo abbiano fatto qualcosa di eccezionale.

Carlos Sainz capolavoro a Singapore
Carlos Sainz festeggia a Singapore (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Il nativo di Madrid ha guidato alla perfezione una SF-23 con cui è in perfetta sintonio, ed è sicuramente nel momento migliore della sua carriera. Appena sceso dalla sua Ferrari, lo spagnolo non ha trattenuto la gioia, facendo i complimenti a tutta la squadra per lo splendido lavoro svolto.

Ecco le sue parole: “Questa è una sensazione incredibile, un week-end incredibile. Voglio ringraziare tutti i membri della Ferrari, abbiamo dato una svolta a questa stagione vincendo dopo un anno difficile. Abbiamo fatto tutto alla perfezione, sono sicuro che tutta l’Italia sarà felice ed orgogliosa, torniamo a casa davvero orgogliosi“.

Sainz è poi stato interpellato sulla geniale strategia che ha messo in atto durante la gara: “Lavoro strategico? Sì, dovevamo gestire i nostri limiti sul degrado delle gomme, avevamo un giro target per montare le gomme che volevamo, poi è entrata la Safety Car ed ho avuto uno stint più lungo del previsto con le Dure“.

A salvare la vittoria di Carlitos ci ha pensato la scelta di concedere a Lando Norris il DRS: “I margini sono stati molto ristretti ed ho dato a Lando il DRS per aiutarlo e tutto è andato alla grande. Pensavo di avere il passo, quando sei sotto pressione rischi sempre gli errori, sono riuscito a gestire tutto bene ed ho portato l’auto al traguardo, in questo momento sono al settimo cielo“.

Impostazioni privacy