Sainz e l’ammissione sul disastro Ferrari: non funziona nulla

Ennesimo disastro per la Ferrari, che chiude ai margini della zona punti il GP di Gran Bretagna. Carlos Sainz è deluso.

Domenica da horror quella vissuta dalla Ferrari in quel di Silverstone, con Charles Leclerc che ha chiuso in nona posizione seguito da Carlos Sainz. Tra i due c’è stata anche battaglia nel finale, quando lo spagnolo è entrato in crisi a seguito del sorpasso subito dalla Red Bull di Sergio Perez.

Sainz
Sainz in conferenza stampa (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

In quel momento, Carlitos si è esposto anche al clamoroso attacco della Williams di un grande Alexander Albon, il quale conferma i grandi progressi di questa squadra. Il thailandese, poi ottavo al traguardo, si è liberato con una grande manovra del figlio del due volte campione del mondo rally, lasciandolo in pasto a Leclerc.

Sainz è stato abbastanza aggressivo nel momento della difesa, ma poi ha ceduto il passo capendo di trovarsi in una situazione di inferiorità dal punto di vista del passo. Si è così concluso un fine settimana da incubo per lo spagnolo, la cui esperienza in Ferrari sembra non essere arrivata al capolinea ma quasi.

Infatti, i rapporti con il compagno di squadra si sono incrinati e non poco dopo lo scambio di team radio poco amichevoli arrivati in qualifica, con Charles che poi non le ha mandate a dire all’iberico dopo la fine della sessione. Frederic Vasseur, com’è giusto che sia, punta sul monegasco, che oggi ha dato una bella spallata alle ambizioni del compagno.

Il problema di fondo è che la Ferrari non è affatto uscita dalla crisi, sia da un punto di vista tecnico che di squadra. La strategia di Silverstone è stata suicida, con tantissimi errori commessi ed un pit-stop iniziale troppo anticipato con Leclerc. Inoltre, la macchina era molto più lenta delle principali rivali.

Sainz, ecco il suo commento a fine gara

La Ferrari ha vissuto l’ennesimo fine settimana nero, con Carlos Sainz e Charles Leclerc che hanno chiuso la zona punti. Il Cavallino è ormai ridotto al ruolo di comparsa, ed ogni domenica c’è la certezza che gli strateghi possano regalare qualche colpo a sorpresa, ovviamente in senso negativo.

Carlos Sainz
Carlos Sainz in azione a Silverstone (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Ecco le parole di Carlos a fine gara: “Sapevamo bene che le Mercedes sarebbero state molto forti, ma le McLaren sono una sorpresa assoluta. Noi soffriamo il fatto di essere troppo altalenanti in base alla pista sulla quale ci troviamo a gareggiare, questa è una delle cose che, sicuramente, dovremo migliorare in chiave futura“.

Sainz ha poi aggiunto: “Per questo sport è invece positivo il fatto che le cose cambino molto in base al tipo di tracciato dove si va a correre, ma per noi non è un segnale positivo. Tuttavia, sappiamo cosa dobbiamo migliorare per raggiungere quella costanza che stiamo inseguendo da quando è iniziato il campionato. La strategia? Era una decisione 50 e 50 tra me e la squadra, stava pagando sino al momento in cui non ho perso troppo tempo nel difendermi da Perez. Lui era molto più veloce di noi“.

Impostazioni privacy