Sainz ha fatto arrabbiare i fan della Ferrari: ora arrivano parole inaspettate

La Ferrari, dopo il Gran Premio d’Austria, ha dovuto gestire una situazione interna ai piloti inattesa e poco piacevole. Ecco cosa ha dichiarato ora Carlos Sainz.

Il pilota della Ferrari, Carlos Sainz, è stato accolto a Maranello già con qualche pregiudizio e nel corso del suo trascorso italiano non ha sempre convinto i tifosi. Un pilota, naturalmente, dovrebbe essere giudicato per le performance in pista, ma è sotto i riflettori anche per dichiarazioni e azioni che non sempre si sono dimostrate da team player.

Dichiarazioni inaspettate di Sainz
Carlos Sainz (Ansa) tuttomotoriweb.it

Uno dei motivi che spinsero Mattia Binotto ad ingaggiare dalla McLaren il figlio d’arte del Matador era legato alla sua personalità. Nelle esperienze in Toro Rosso, Renault e McLaren il madrileno era riuscito a creare un bel clima in squadra e con i compagni, portando a casa anche discreti risultati. La regolarità rappresentava il suo punto di forza. Elemento che ha conservato anche nella prima annata in Ferrari.

Il distacco per molti fan da Sebastian Vettel fu traumatico, ma Carlos Sainz non fece rimpiangere il tedesco nel 2021, vedendo la bandiera a scacchi in tutti gli appuntamenti del mondiale. Ad eccezione di soli 2 GP lo spagnolo concluse sempre in zona punti, precedendo alla fine, con un pizzico di fortuna, anche Charles Leclerc.

Per questo motivo i piloti sono partiti alla pari nella nuova era della F1, ma quando ha avuto per le mani, finalmente, una monoposto competitiva per la vittoria il #55 ha deluso. Per tenere il passo di Leclerc in classifica ha iniziato a commettere errori banali, terminando in quinta posizione la stagione scorsa. Charles chiuse secondo con tre trionfi. Carlos, invece, festeggiò la prima vittoria nella categoria regina del Motorsport a Silverstone, grazie ad un regalo del muretto box della Ferrari.

Le parole inattese di Carlos Sainz

Il figlio d’arte del Matador si sarebbe dovuto riscattare in questa annata. Ad eccezione del podio nella Sprint Race del RB Ring, il pilota della Ferrari non ha ottenuto risultati di spicco. Nonostante sia avanti di 10 punti in classifica, senza DNF né problemi tecnici, il rendimento non è stato spettacolare. Leclerc ha marcato una pole ed è salito due volte sul podio. In occasione dell’ultima tappa in Austria, il madrileno si è molto lamentato della tattica degli strateghi della Ferrari.

Ferrari
Ferrari con Leclerc e Sainz in azione in Austria (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Tutto era stato concordato all’inizio del GP, ma Sainz, in scia con il DRS, ha chiesto un team order per uno scambio di posizioni con Leclerc che, giustamente, non è arrivato. Nel dopo gara lo stesso Vasseur, neo team principal della Scuderia modenese, ha dichiarato di aver avvertito un po’ di pressione da parte dello spagnolo. Alla vigilia della tappa di Silverstone, il #55 ha aggiustato il tiro: “Analizzando le cose con calma capisci sempre meglio il punto di vista del team. So giĂ  che ci saranno fine settimana per fare meglio e l’importante è il ritmo in gara che in questa stagione sto avendo con la SF23“.

Seconda vittoria qui? Abbiamo bisogno di una mano da Red Bull e Max Verstappen, che rappresentano il riferimento. Se hanno problemi, possiamo approfittarne, altrimenti…“, ha spiegato lo spagnolo.

Gestione cookie