La differenza tra Valentino Rossi e Marc Marquez? L’ha spiegata Lorenzo

Jorge Lorenzo non è mai banale nelle sue dichiarazioni. Il cinque volte campione del mondo ha parlato dei suoi ex colleghi della MotoGP.

La MotoGP ha vissuto un’epoca d’oro nel decennio precedente. In pista c’erano campioni del mondo come Valentino Rossi e Casey Stoner, oltre a giovani dalle belle speranze come Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo e Marc Marquez. Il primo a ritirarsi fu proprio l’australiano che dopo due riconoscimenti iridati in Ducati Honda decise di appendere il casco al chiodo.

Jorge Lorenzo Valentino Rossi Marc Marquez (Ansa Foto)
Jorge Lorenzo Valentino Rossi Marc Marquez (Ansa Foto)

Il ritiro di Casey rappresentò l’occasione giusta per la casa di Tokyo per puntare sul campione del mondo 125 e Moto2. Marc Marquez esordì alla grande, inserendosi nel 2013 nella battaglia della classe regina. Il centauro spagnolo conquistò il titolo al debutto. Nemmeno Valentino Rossi, Casey Stoner e Jorge Lorenzo c’erano mai riusciti e per di più il #93 replicò l’anno successivo.

MotoGP, la sfida migliore di sempre

Nel 2015 il centauro di Cervera si intromise nella sfida mondiale tra i due piloti della Yamaha. Valentino Rossi era tornato in sella la moto di Iwata per provare a vincere il decimo mondiale. Jorge Lorenzo, dal canto suo, dopo aver conquistato due titoli in Yamaha aveva assunto un ruolo di primo piano all’interno della squadra. Il maiorchino si dimostrò un osso duro per il centauro di Tavullia, ma nel 2015 fu anche favorito da un odio sportivo tre il compagno di squadra e il fenomeno della Honda.

A Sepang Marc e Vale toccarono il punto più basso della rivalità, in un duello che non rappresentò una bella pagina per nessuno dei due. Il calcio rifilato allo spagnolo da parte di Valentino Rossi fu un brutto gesto di reazione, ma a cominciare era stato il #93 della Honda. L’azione di Valentino Rossi fu determinante perché nell’ultima tappa del campionato subì una penalità che gli costò il mondiale. Chi ha vinto più di Valentino Rossi? Rimarrete stupiti.

Nonostante una bella rimonta dal fondo dello schieramento il quarto posto finale non bastò al #46 per celebrare il titolo, mentre Jorge Lorenzo fu quasi scortato al traguardo ben protetto da Marc Marquez. Il centauro della Honda, del resto, non fece nulla per prendersi dei rischi per sopravanzare il maiorchino, come ha ammesso lui stesso in una recente intervista. Che differenza c’è tra la MotoGP e la Superbike? Come stanno le cose.

Le parole di Jorge Lorenzo

Chi è il miglior pilota? Ho gareggiato contro grandi stelle: Casey Stoner, Rossi, Dani Pedrosa, Marquez – ha esordito nell’intervista il maiorchino, come riportato dal web magazine MOW – per me, della categoria MotoGP, prima che fosse la categoria 500cc a due tempi, eravamo noi cinque i migliori. Rossi era super intelligente, sapeva improvvisare molto bene in ogni situazione durante la gara”.

Marquez ha una cosa che gli altri non hanno: non ha paura di cadere…ed è dura colpire qualcuno del genere”, ha aggiunto il cinque volte iridato. Il centauro della Honda ha dimostrato di essere un numero 1 assoluto. Per sfortuna gli infortuni hanno limitato la sua ascesa. Dopo 3 anni di operazioni all’omero e continue riabilitazioni ora sembra pronto a tornare in lizza per la corona, ma c’è un altro problema. “Per me Marc Marquez è ancora il migliore nonostante i suoi infortuni, ma il fatto è che la Honda non è competitiva”, ha concluso Jorge Lorenzo.