Auto elettriche, quali sono le più economiche? Non ci crederete

Le auto elettriche sono il futuro e avranno un impatto importante sulla nostra vita, ma i costi attuali sono ancora difficili da sostenere.

Tutti quanti sappiamo benissimo come prima o poi ci sarà la grande rivoluzione che porterà le automobili a diventare completamente elettriche, con l’utilizzo di carburanti come benzina e diesel che sta già diventando sempre più obsoleto, peccato che il costo delle auto elettriche sia ancora decisamente eccessivo.

Auto elettriche (AdobeStock)
Auto elettriche (AdobeStock)

Si tratta di un problema sicuramente non di poco conto, perché tantissime famiglie in questo momento stanno vivendo un grave problema da un punto di vista economico, con il carovita che sta aumentando sempre di più e sta mettendo in ginocchio diverse persone.

Le varie aziende automobilistiche però stanno cercando in tutti i modi di poter trovare delle nuove interessanti automobile ecologiche a prezzi abbastanza contenuti, con alcune marche che per fortuna stanno mantenendo dei costi al di sotto dei 30.000 euro.

Una delle vetture sicuramente più apprezzate nel rapporto qualità prezzo è la Dacia, con la casa automobilistica rumena che ti riaccendere ha dato vita alla Spring, una citycar dalle caratteristiche davvero essenziali.

Le dimensioni sono davvero ridotte, infatti tocca solamente 3,73 m e le dà modo di avere un bagagliaio tutto sommato di buone dimensioni con 229 litri di capienza massima, con il motorino elettrico che tocca i 44 cavalli.

L’autonomia complessiva è il grande limite delle automobili elettriche, infatti l’azienda stabilisce un totale di 225 km prima di dover rifornire un’altra volta, ma ricordiamo che per poterla acquistare basteranno solamente 20.100 euro di listino base.

Da questo punto di vista l’Est Europa sembra essere davvero molto avanti per la realizzazione di automobile elettriche a basso costo, perché dopo la Romania e la Dacia ci spostiamo in Repubblica Ceca con la Skoda, con quest’ultima che ha dato vita alla Citigo IV.

Si tratta di una 4 posti davvero molto confortevole, con il motore che passa addirittura 83 cavalli e l’autonomia si porta a 260 km, con il prezzo che si stanzia su un ottimo 22.300 euro.

Anche la Francia però ha voluto realizzare un modello molto simile, con la Renault Twingo Z.E. che ha il motore di 82 cavalli e un’autonomia davvero molto ridotta con soli 200 km, ma ha una grande caratteristica.

Infatti ha una ricarica davvero rapidissima, dato che con soli 30 minuti dà l’opportunità di poter percorrere un totale già di 80 km, dunque i 22.450 euro di listino prezzo sono sicuramente un grande affare.

Anche la Germania sperimenta auto elettriche a basso costo: che colpo

Queste sono le uniche automobili elettriche al di sotto dei 25.000 euro, ma alzando di poco il prezzo troviamo un’altra grande vettura, con la Germania che non poteva non prendere parte alla creazione di queste vetture.

Stiamo parlando infatti della Volkswagen e-Up, con quest’ultima che ha un prezzo di partenza di 25.850 euro, ma l’autonomia si porta addirittura a 285 km e in autostrada tocca i 150 km.

Molto interessante anche la realizzazione della nuova Fiat 500 elettrica, anche se in questo caso il prezzo aumenta decisamente portandosi a 27.300 euro, ma una grande caratteristica è dettata da un autonomia decisamente superiore rispetto alla concorrenza.

La casa torinese infatti è riuscita a realizzare un’automobile elettrica al di sotto dai 30.000 euro che è capace di poter percorrere bene 320 km in autostrada, mentre rimanendo solamente all’interno di una città può percorrere un totale di 460 chilometri, un numero elevatissimo per un’auto elettrica.

L’ultima automobile che riesce a rimanere al di sotto dei 30.000 euro, seppur di soli 50 euro, è la Smart EQ fortwo con il suo costo che dunque si stanzia sui 29.950 euro.

Si tratta però della vettura peggiore da un punto di vista del rapporto qualità/prezzo, infatti con i suoi 82 cavalli all’interno della batteria riesce a percorrere solamente 159 km, ma il costo aumenta in maniera sensibile per la grande quantità di sviluppi tecnologici al suo interno.

Leggermente al di sopra dei 30.000 euro concludiamo citando la Nissan Leaf, per un totale di 32.200 euro e la Opel Corsa-e da 33.400 euro, ma in questo caso i prezzi iniziano a salire in maniera sensibile.