Bollo auto, si può pagare anche con Paypal? Ecco come fare

Il bollo dell’auto è uno dei grandi drammi degli automobilisti e infatti tutti quanti cercano un modo comodo e veloce per poterlo pagare.

Il mondo ormai è profondamente cambiato e la tecnologia sta facendo sempre di più dei passi da gigante, dando l’opportunità a quante più persone possibili di fare acquisti e pagamenti direttamente con il proprio smartphone, con la Paypal che dà modo di poter risolvere il problema del bollo.

Bollo auto pagato con PayPal (ANSA)
Bollo auto pagato con PayPal (ANSA)

Anche il temutissimo bollo può finalmente essere pagato anche grazie alla Paypal, un mezzo che dà modo così ai vari automobilisti quantomeno di non doversi imbattere a una serie di continui problemi legati al traffico e alla file nei vari sportelli per dover pagare questa tassa.

Per poter essere sicuri che il pagamento possa andare a buon fine è però fondamentale che la PayPal si possa collegare a PagoPA, un servizio che ormai da diversi anni è sempre più in voga e che dà la possibilità di rimanere direttamente collegati con la Pubblica Amministrazione.

Si è trattato di un cambiamento a dir poco epocale nella transazione economica e soprattutto nei pagamenti di tasse che si sono fatte sempre più frequenti e ingenti per il contribuente.

Per fortuna anche PayPal ha deciso di realizzare un accordo con PagoPA, dunque anche attraverso questo metodo potrete tranquillamente pagare il bollo dell’auto, ma non tutti sono a conoscenza del suo utilizzo.

Si tratta a tutti gli effetti di un intermediario tra il compratore e il venditore, con la mail che serve come metodo identificativo e che dà così la possibilità di sfruttare direttamente dall’applicazione le varie opzioni di pagamento.

Per venire quanto più incontro possibile al cliente, la PayPal ha addirittura la sensazionale funzione che permette addirittura di collegare fino a un massimo di otto carte di credito, dando così modo di poter utilizzare quella preferita in ogni circostanza.

La ricarica avviene grazie al collegamento del conto bancario direttamente all’account e dunque da quel momento in poi lo si può utilizzare come carta per qualsiasi tipo di acquisto, ma come funziona nello specifico con il bollo?

Tra App e Web: ecco come PayPal paga il bollo

Dunque PayPal dà addirittura una doppia opzione per poter pagare il bollo dell’auto, con la prima versione che permette di sfruttare l’App IO.

Quest’ultima è davvero molto in voga all’interno dei servizi pubblici, tanto è vero che veniva utilizzata anche per il riconoscimento del Green Pass e il suo utilizzo è davvero immediato e di facile comprensione.

Una volta entrati all’interno dell’app basterà solamente registrarsi e dalla scritta “Portafoglio”, cliccare a quel punto su “Aggiungi” e decidere quale PayPal collegare con questo account e da quel momento il gioco è fatto.

La seconda opzione invece è quella di andare direttamente sul sito internet delle varie associazioni che danno l’opportunità di poter pagare il bollo.

Un esempio può essere con il più classico sito ACI, con quest’ultimo che permette di collegare direttamente con il portale dei pagamenti dei tributi della propria regione e tra questi bisognerà opzione la categoria “bollo”.

A quel punto basterà cliccare l’opzione “PayPal” come quella adibita al pagamento e non ci saranno più code e pensieri vari per dover pagare il bollo della propria auto, che diventa un’ossessione quando ormai sta per scadere.

Ricordate però che ci sarà sempre un piccolo importo da dover pagare, con 1,50 euro per tutti i pagamenti inferiori ai 500 euro, me tre al di sopra si passerà a un totale di 3 euro.