F1, Leclerc fa un’ammissione su Hamilton: parole molto chiare le sue

Charles Leclerc ha sempre dimostrato molto rispetto nei confronti della leggenda della F1 Lewis Hamilton. Ora ne arriva un’altra conferma.

Il mondiale di F1 targato 2023 dovrà essere quello del riscatto per tanti piloti, ma soprattutto per Charles Leclerc e Lewis Hamilton. Il monegasco viene da un’annata ricca di alti e bassi, a causa di una Ferrari che ha buttato via tutto ciò che aveva fatto di buono nella progettazione della prima monoposto ad effetto suolo dell’era moderna con errori grossolani, di strategia e gestione delle gare.

F1 Charles Leclerc e Lewis Hamilton
F1 Charles Leclerc e Lewis Hamilton si rispettano tra loro

La Rossa è crollata anche sul fronte prestazionale per via di sviluppi non azzeccati, che hanno fatto la differenza nel duello contro la Red Bull e Max Verstappen. Il team di Milton Keynes ha imposto un netto dominio, e c’è chi è pronto a scommettere che il campione del mondo in carica abbia aperto un nuovo ciclo tecnico dopo quello della Mercedes.

La F1 deve sperare che non sia così, perché per l’interesse del campionato sarebbe la cosa peggiore. Dal 2012 in avanti, soltanto nel 2021 è capitato che due piloti di due squadre diverse arrivassero a giocarsi il titolo mondiale all’ultima gara, sintomo di un equilibrio che non c’è più stato nei tempi recenti.

Anche Hamilton, come detto in apertura, non può permettersi un’altra stagione come quella passata, visto che in Mercedes c’è oggi un mastino come George Russell che rappresenta il futuro del team. Dopo anni di dominio all’interno del team di Brackley, il sette volte campione del mondo non è più il numero 1 indiscusso, e sa che la nuova stagione sarà quella decisiva per la sua permanenza nel Circus.

Il contratto che lo lega alla squadra di Toto Wolff sta infatti per andare in scadenza, e ci sono dubbi sul fatto che possa firmare alle stesse cifre di sempre. Su questo avrà un’importanza capitale il suo rendimento nel 2023, che dovrà riportarlo a combattere per il titolo mondiale o almeno per il podio in maniera costante. Tutto ciò sarà molto complicato, visto che le frecce d’argento non sono più quelle di un tempo, ma sicuramente andranno in miglioramento rispetto alla stagione scorsa.

Verstappen vuole continuare a comportarsi come un vero schiacciasassi, proseguendo la sua striscia vincente ed accompagnando Hamilton verso la pensione. Su questo ci sono molti dubbi da parte degli appassionati, che fanno fatica ad immaginare la massima formula senza il suo campione più rappresentativo, colui che ha battuto i record di Michael Schumacher polverizzando la concorrenza nelle ultime stagioni.

F1, Leclerc parla di Hamilton e dell’abbigliamento

Lewis Hamilton è un pilota che non ha soltanto la F1 nella sua vita, ma che è sempre stato affascinato anche da altri mondi, come la moda o la musica. Proprio nel campo dell’abbigliamento ha già fatto le sue prime esperienze, lanciando una sua collezione in collaborazione con la Tommy Hilfiger, sponsor della Mercedes dall’ormai lontano 2018.

Intervistato da “La Gazzetta dello Sport“, Charles Leclerc ha parlato di questo aspetto del sette volte campione del mondo di F1, affermando: “A volte discutiamo di marchi che ci piacciono. Credo che Lewis abbia davvero molto coraggio quando viene in pista vestito in maniera così strana, con gli abiti più pazzi possibili in dosso. Ho parlato con Lewis di come sarebbe stato disegnare anche una mia linea di abbigliamento“.

Leclerc ha spiegato di essere molto affascinato dal mondo della moda e di aver pensato ad una sua collezione in passato: “Anch’io ho iniziato con un progetto simile, ma poi mi sono fermato. Trovo liberatorio pensare a qualcosa di diverso dalle corse. Quella era una delle mie debolezze: non riuscire a staccare la spina. La moda e la musica mi aiutano a schiarirmi le idee“.

Leclerc ed Hamilton hanno dunque una passione molto interessante che possono condividere, e chissà che un giorno, in futuro, non facciano qualcosa insieme in tal senso. Al momento, entrambi restano pienamente concentrati sul Circus, categoria dove fanno vedere ciò che sanno fare nella maniera migliore possibile. Entrambi si ritrovano di fronte ad un 2023 che nasconde tante insidie, ma che li dovrà portare a stare davanti a tutti ed a convincere gli scettici. Charles andrà in scadenza con la Ferrari al termine del prossimo anno, ed anche per lui è arrivato il momento di capire come agire in chiave futura.

A Maranello conoscono benissimo il valore di questo pilota, e dovranno fare di tutto per cercare di non perderlo. La situazione di Sir Lewis è ben diversa, visto che si tratta di un campione affermato che ha compiuto da poco i 38 anni. Il britannico è alle ultime battute nella massima formula, ma non per questo va sottovalutato.