MotoGP, Bagnaia e la rivelazione su Valentino Rossi: ecco cosa pensa

Pecco Bagnaia è entrato nella ristretta cerchia dei campioni del mondo della MotoGP. Il rider torinese ha parlato dei più grandi di sempre.

Mancano due mesi e mezzo al via della stagione di MotoGP targata 2023, ma i motori si accenderanno molto prima con i test di Sepang. Tra un paio di settimane sono attese le prime presentazioni, con la Ducati che svelerà il proprio team a Madonna di Campiglio tra il 23 ed il 24 di gennaio.

Valentino Rossi e Pecco Bagnaia (Ansa)
Valentino Rossi e Pecco Bagnaia (Ansa)

Le emozioni non mancheranno di certo in questa nuova annata, che si preannuncia ancor più interessante di quella conclusa un paio di mesi fa. Pecco Bagnaia partirà come favorito numero 1, ma la concorrenza non starà a guardare. Sarà un campionato di svolta per Marc Marquez, il quale pare essere ai ferri corti con la Honda dopo le scadenti prestazioni del 2022.

La squadra diretta da Alberto Puig ha bisogno di un deciso passo in avanti, visto che le cose non stanno andando come previsto. Il nativo di Cervera si augurava di rientrare dall’ennesimo intervento con una situazione tecnica ben diversa all’interno della sua squadra, ma ha poi dovuto constatare che le cose non sono affatto migliorate rispetto al passato.

Anche la Yamaha è chiamata a rialzare decisamente la testa, visto che Fabio Quartararo non ha potuto nulla per difendere il suo titolo mondiale. Nella MotoGP di oggi non ci si può permettere di rilassarsi, ma occorre lavorare di gara in gara, cercando di innovare e di portare delle soluzioni tecniche sempre più all’avanguardia. La casa di Iwata ha assunto il motorista ex Ferrari Luca Marmorini, nella speranza di recuperare sulle big.

Da tenere d’occhio ci sono anche KTM ed Aprilia, ovvero le altre due case europee che vogliono seguire quanto fatto dalla Ducati ed inserirsi nella lotta per la vittoria mondiale. Battere la casa di Borgo Panigale sarà proibitivo per chiunque, ma anche la Rossa non dovrà rilassarsi e punterà su una Desmosedici GP23 ancor più competitiva. Nel frattempo, Pecco ha fatto un bilancio sui più grandi di sempre.

MotoGP, Pecco Bagnaia su Marquez e Valentino Rossi

Pecco Bagnaia è diventato campione del mondo della MotoGP, un qualcosa che non si verifica tutti i giorni e che non capita a molti dei suoi avversari. Il rider torinese ha disputato una seconda parte di stagione eccezionale, ed ora si prepara a difendere il suo primo alloro iridato.

In un’intervista riportata da “La Stampa“, Bagnaia ha parlato di piloti come Marc Marquez e Valentino Rossi, affermando: “In questo sport ci sono stati diversi tipi di grandi campioni. Ad esempio, Valentino Rossi è riuscito ad affrontare tanti cambiamenti durante la sua carriera, restando sempre un vincente. Lo ritengo un leader. Mi riempio di orgoglio pensando di essere suo amico, uso la sua esperienza per migliorare e mi è sempre sembrata affascinante la sua tipologia di guida“.

Quanto a Marquez, il campione della MotoGP ha detto: “Marc è un pilota che è disposto a rischiare in ogni occasione pur di vincere una corsa. Non si fa problemi a cadere pur di ottenere ciò che vuole, è un animale da gara. Il momento attuale del Motomondiale è ricco di talenti, molti dei quali italiani. Ci sono Bastianini, Morbidelli, Bezzecchi, Marini, e questa fase mi ricorda quella in cui c’erano Capirossi, Biaggi, Melandri ed anche Valentino Rossi“.

Riguardo alla rivalità con Enea Bastianini, Pecco ha sottolineato che tra di loro c’è una sfida molto sana, fatta dai veri valori dello sport. L’iridato è tranquillo riguardo alla situazione che si creerà in Ducati, augurandosi un rapporto di collaborazione ma anche di grande battaglia.

Sicuramente, la casa di Borgo Panigale ha optato per due top rider, nella consapevolezza che gestirli al meglio non risulterà affatto semplice. Bagnaia sa che non avrà più il fidato Jack Miller al suo fianco, ma un altro animale da gara che già nel 2022 ha fatto vedere di cosa è capace, battendolo anche diverse volte come capitato a Le Mans e ad Aragon.

La Ducati riprenderà con i galloni di grande favorita, ma occorrerà fare attenzione ad una concorrenza che non ne vuole sapere di lasciare alle Rosse il dominio tecnico. La rivalità tra Pecco ed Enea sarà da tenere d’occhio, perché l’obiettivo primario sarà quello di non buttare via punti tra compagni di squadra.

Su questo dovrà lavorare molto e bene la triade composta da Gigi Dall’Igna, Davide Tardozzi e Paolo Ciabatti, che in questo inverno hanno molto da discutere sulle gerarchie da adottare. Com’è ovvio che sia, si partirà alla pari, per poi valutare durante l’anno le decisioni da prendere in termini di gestione dei piloti.