Dacia, arriva una nuova Sandero Cabriolet? Ecco come sarà (VIDEO)

La Dacia potrebbe svelare presto una nuova versione della Sandero, forse anche Cabriolet. Ecco come è stata immaginata la vettura.

Il 2022 è stato un anno terribile per il mercato dell’automotive, con un netto calo rispetto al precedente, nonostante una piccola ripresa vista negli ultimi due mesi. Quasi tutti i costruttori sono andati in perdita, tranne che per la sorprendente Dacia, la quale ha fatto registrare dei numeri di alto livello.

Dacia (Adobe Stock)
Dacia potrebbe arrivare una Sandero Cabriolet (Adobe Stock)

La casa rumena si è presa il quarto posto in termini di auto vendute, con ben 64259 immatricolazioni, facendo segnare un +12% rispetto al 2021. Si tratta del terzo brand straniero più venduto in Italia ai privati, un dato ragguardevole e che rende bene l’idea della crescita di questa casa automobilistica, che fa del rapporto qualità/prezzo il suo punto di forza.

La Dacia Sandero è l’auto più venduta in Italia, e non è la prima volta che ciò accade, con ben 32979 immatricolazioni nel 2022. Un numero da record lo ha fatto segnare la versione Stepway, ovvero quella crossover, che rappresenta il 65% delle vendite, dando l’idea di essere un modello davvero molto azzeccato.

Anche la Duster ha fatto segnare ottime statistiche con 22982 unità vendute nel 2022, e si tratta della terza vettura straniera più venduta nel nostro paese. Ciò significa che sul podio delle non-italiane ci sono ben due vetture della casa rumena, assoluta dominatrice in questa speciale classifica riguardante la penisola segnata dal tricolore.

Nel mese di marzo, il costruttore dell’est Europa ha immesso sul mercato anche il Joggy, che ha fatto registrare oltre 8 mila ordini in appena nove mesi, ed ora punta a crescere anche nel mondo delle nuove tecnologie con la versione Hybrid 140. Si tratterà del primo veicolo ibrido nella storia di questo costruttore, una sorta di pietra miliare che punta a dar battaglia ai colossi del settore.

Sono state quasi 45 mila le vendite in termini di auto GPL per la casa rumena, ed anche in questa graduatoria non ci sono rivali che si sono avvicinati a tale cifra. Grande soddisfazione per Guido Tocci, managing director del comparto italiano di questo costruttore, che ha confermato la grande crescita già iniziata in passato del marchio straniero, ora in ascesa in tanti paesi europei.

La Duster, dunque, è il punto di forza, un modello che continua ad attirare i clienti, ed ora c’è qualcuno che ne sogna anche una versione cabriolet, che al momento non è ovviamente presente sul mercato. Nelle prossime righe, vi mostreremo alcune immagini inedite, di un modello che forse non verrà mai realizzato, ma che sicuramente sarebbe molto interessanti ai fini del mercato italiano.

Dacia, ecco come potrebbe essere la Duster Cabriolet

La Dacia Sandero è il modello di punta della gamma rumena, e la sua storia è iniziata molto tempo fa. La prima serie venne lanciata nel 2008 e rimase in produzione sino al 2012, quando fu rimpiazzata dalla seconda versione. La terza, invece, è stata immessa sul mercato nel 2020, ed è stata quella che ha segnato la definitiva esplosione di questo marchio nel nostro paese.

Il pianale utilizzato è quello della Renault Clio, ed è stata messa in vendita a partire da inizio 2021. Già nel mese di luglio, la nuova Sandero è diventata la vettura più venduta in Europa, ed i suoi numeri sono in continua ascesa. Nel 2022 è arrivato anche il restyling, con alcune modifiche apportate in diverse parti della vettura che ne hanno reso il design più aggressivo e gradevole agli occhi dei clienti.

La Dacia continua a togliersi delle soddisfazioni notevoli, ed ora l’idea è quella di realizzare una versione Cabriolet della Sandero, anche se di ufficiale, al momento, non c’è nulla. Sul canale YouTube Manhoub 1” è apparso un render molto interessante, che svela le forme della Sandero con tettuccio aperto.

Le immagini ci mostrano un design molto ben fatto, con fari anteriori dalla linea aggressiva e prese d’aria riviste e perfezionate. Il tettuccio è ovviamente apribile in pochi secondi, fornendo a chi guida ed ai passeggeri la possibilità di marciare all’aria aperta. Com’è ovvio che sia, gli spazi si riducono al posteriore, ma c’è da dire che una vettura di questo tipo, a prezzi convenienti, potrebbe fare il botto in termini di vendite.

Come detto in precedenza, di ufficiale non è nulla, ed è bene ricordare che il render che abbiamo postato in basso è frutto soltanto della fantasia del suo autore, che ha svolto comunque un lavoro egregio. Come sempre accade in questi casi, ci teniamo a lasciarvi alle immagini senza darvi troppi altri dettagli, ma siamo certi che questo modello vi stupirà per le sue forme, semplici ma molto gradevoli.