Alfa Romeo, nuova Giulia Sportwagon: ecco come sarà (VIDEO)

L’Alfa Romeo è pronta a dettare legge sul mercato con modelli in linea con il DNA storico apprezzato dai puristi. Ecco le forme della nuova Giulia Sportwagon.

L’Alfa Romeo ha bisogno di cambiare marcia dopo anni molto difficili. Il recente lancio di vetture a ruote alte come la Stelvio e la sorella minore Tonale non ha entusiasmato i puristi del marchio del Biscione. Si sente una clamorosa mancanza di modelli sportivi, come un nuovo Duetto, o auto popolari come la MiTo. Ad oggi il listino propone solo la berlina Giulia, oltre ai SUV. Il brand facente parte del Gruppo Stellantis ha annunciato che, nei prossimi mesi, vi saranno importanti novità, andando nella direzione di un futuro sostenibile.

Alfa Romeo Logo (Ansa Foto)
Alfa Romeo Logo (Ansa Foto)

La scelta di puntare su vetture full electric potrebbe anche rappresentare un grosso rischio. A livello nazionale la tecnologia a batteria stenta ancora a decollare e i costi sono per i più proibitivi. Gli appassionati del marchio di Arese si sono innamorati del rombo di vetture potenti, ma ormai i tempi sembrano essere molto cambiati. Un po’ tutti i brand stanno seguendo la moda dei SUV, compresa la Ferrari, e il sogno green, dovendosi confrontare con una realtà agghiacciante. Le auto elettriche potrebbero non piacere e non giustificare un esborso di danaro così importante. In quest’ottica la direzione voluta dal CEO Jean-Philippe Imparato potrebbe trasformarsi in un grande autogol.

Il marchio del Biscione è appena uscito un periodo molto complesso e avrebbe bisogno di rialzare la testa con ingenti vendite. La crisi dei componenti potrebbe finire entro l’anno, ma la concorrenza è agguerrita. Proprio per questo motivo Jean-Philippe Imparato, Chief Executive Officer della casa di Arese, ha annunciato che potrebbero arrivare nuovi modelli per allargare la gamma. La Giulia ha sempre il suo fascino, nonostante un inizio travagliato. La berlina, dovendo prendere il posto della 159, uscita di scena a fine 2013, avrebbe dovuto essere lanciata nel 2014 e costruita sul Pianale FGA Compact. L’impatto della crisi mondiale fu devastante e costrinse l’Alfa a ritardare la data di lancio.

Sotto la guida di Sergio Marchionne, dop il passaggio alla Fiat Chrysler Automobiles, il progetto fu rivisitato. La Giulia venne progettata su una nuova piattaforma, rinominata Giorgio. Fu svelata in anteprima mondiale il 24 giugno del 2015 per i 105 anni della casa lombarda milanese. La berlina fu anche esposta al Salone dell’automobile di Ginevra in due differenti versioni: la Diesel da 180 CV e quella da 150 CV sempre con il motore da 2,2 litri di cilindrata. La linea della berlina sportiva di segmento D fu indovinata, grazie al giusto mix tra classico e moderno.

Le linee dell’Alfa Romeo Giulia Sportwagon

Il cambio con una trasmissione automatica a 8 rapporti, qualche anno fa, era un fiore all’occhiello. La variante a benzina equipaggiava un 2.0 da 200 CV con cambio 8 rapporti. In seguito arrivarono le varianti diesel da 210 CV con trazione integrale Q4 e quella turbo benzina da 280 CV, sempre con trazione integrale Q4. Il Centro Stile Alfa Romeo, guidati dal designer Alessandro Maccolini, svecchiò le linee della vecchia 156. La personalità, con la grande calandra e i possenti cerchioni, è tipicamente Alfa. Le sospensioni sono a quattro ruote indipendenti, quadrilateri all’anteriore e multilink al posteriore. La vettura parte da € 46.050 ed è dotata dell’aerodinamica attiva, soprannominata Active Aero Splitter, soluzione innovativa a velocità sostenute.

Ben presto potrebbe essere lanciata una nuova versione della berlina. L’auto vale l’investimento, ma ad oggi è forse l’unica vettura 100% con il DNA del Biscione. C’è bisogno di uno scossone serio, dopo i primi spiragli di crescita. L’Alfa deve tornare a fare la voce grossa con modelli innovativi dal sapore retrò. I vertici non possono permettersi altri passaggi a vuoto. Dal 2025 dovrebbero lanciare tante nuove vetture, per lo più alla spina. La Giulia Sportwagon potrebbe essere la novità giusta per attirare l’interesse degli appassionati rimasti orfani di una vettura wagon

Date una occhiata ai render delle nuovissime Alfa Romeo. In arrivo una nuova Mito Sport? Ecco come sarà (VIDEO). Alfa Romeo, il 2023 potrebbe regalarci un prototipo da urlo. Ecco il filmato. Una wagon sportiva potrebbe, davvero, essere la svolta. Sul canale YouTube Rons Rides è apparso il render con un design molto moderno.

La Giulia wagon presenterebbe molti elementi in comune con gli ultimi SUV lanciati, come i gruppi ottici, presenti anche sulla Tonale. La base di partenza della Giulia è una garanzia di successo. La Giulia Sportwagon è molto slanciata ed elegante. Potrebbe essere full electric, ma dovrebbe presentare anche motorizzazioni termiche. Altri dettagli non sono stati ancora svelati. Le caratteristiche dovrebbero essere rilasciate nei prossimi mesi, qualora decidessero di avviare la produzione.