Zarco vuole aprire un ristorante? ha già in mente anche il socio perfetto

Johann Zarco ha bisogno di una grande stagione per confermarsi in MotoGP, ma intanto prima dell’inizio del Mondiale pensa a svagarsi.

La stagione 2022 dovrà essere quella delle grande salto di qualità per da tanti piloti, con il francese Johann Zarco che sicuramente dal suo punto di vista dovrà dimostrare di meritare la classe regina delle due ruote, ma intanto si sta divertendo con delle interviste davvero molto curiose e simpatiche.

Johann Zarco
LaPresse

Ci stiamo avvicinando in maniera sempre più spedita alla stagione 2023, con il Mondiale di MotoGP che sicuramente sarà ancora parte integrante del Motorsport.

Tutti quanti sognano il titolo di Pecco Bagnaia, anche coloro che corrono con le Scuderie direttamente collegate alla Ducati, con Johann Zarco che con la sua Pramac vuole provare a sorprendere, dopo un 2022 sicuramente agrodolce.

Il francese però intanto ha avuto modo di poter parlare ai microfoni ufficiali della MotoGP per realizzare un’intervista davvero molto singolare e sicuramente fuori dall’ordinario, con delle domande che probabilmente nessuno di voi si sarebbe mai aspettato.

La prima domanda infatti voleva cercare di far capire con chi avrebbe cantato al karaoke, con Zarco che ha spiegato che lui sarebbe stato ben contento di poter duettare con il proprio connazionale Fabio Quartararo, ovviamente il tutto dettato anche dal fatto che parlano la stessa lingua.

Attenzione però alla seconda domanda, perché questo potrebbe essere una vera e propria bomba, infatti quando si parla di cinema non si può non tenere in considerazione l’Italia, dunque Johann ha indicato Pecco Bagnaia come l’uomo con il quale vorrebbe vedere un film.

Penso che sarebbe molto interessante vedere un film con lui e commentare le varie scene, mi sembra un esperto

Chissà dunque che non ci possa essere davvero una passione importante da parte del pilota piemontese per il grande schermo e chissà che magari un giorno non possa prendere parte direttamente a una pellicola come attore.

Dopo le passioni però è giusto passare anche agli affari, per questo motivo i ristoranti devono portati avanti tra persone fidate e che abbiano un buon gusto per la cucina.

Dunque secondo Zarco l’uomo giusto per poter aprire un ristorante è l’ex ducatista Jack Miller, sicuramente uno dei personaggi maggiormente in voga negli ultimi anni anche per la sua simpatia e la sua straordinaria capacità nel poter tenere unito il box dalla casa di Borgo Panigale.

Mi sembra il ragazzo più adatto nel motorsport a gestire un ristorante.”

Non solo piloti per Zarco: ecco con chi formerebbe il trio

Attenzione però perché ovviamente non si poteva parlare solamente dei propri colleghi, ma anche in un certo senso dei propri idoli nei vari settori.

Dunque il karaoke non poteva essere realizzato solamente con Fabio Quartararo, ma era giusto portare un altro grande simbolo del mondo dello spettacolo transalpino, con Jamel Debbouze che Italia è poco conosciuto, ma in Francia è uno dei comici maggiormente in voga.

Per quanto riguarda invece la visione dei film Bagnaia sarebbe ovviamente circondato dai francesi, perché non poteva essere citato da Zarco un altro nome se non quello di Jean Reno, uno dei più grandi attori della storia del cinema.

Chiudiamo inoltre con il capo del ristorante suo e di Jack Miller, un altro grande francese nella storia, probabilmente lo sportivo cardine per eccellenza.

Se Michel Platini infatti è stato colui che ha permesso al calcio d’oltralpe di poter diventare grande, con Zinedine Zidane c’è stata l’opportunità di poterlo fare salire in vetta al mondo, dunque sia Johann che l’australiano dovranno stare attenti a non fare arrabbiare Zizou.

“Lui è eccezionale in qualsiasi cosa quindi sarebbe sicuramente l’uomo adatto anche per gestire un ristorante.”

Risposte molto singolari e decisamente franco-centriche, ma non ci si poteva davvero aspettare niente di diverso, con Zarco che ha avuto modo a tutti gli effetti di poter risultare simpatico e assolutamente gradevole nella sua intervista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MotoGP™ (@motogp)