Lo riconoscete questo bambino? Da grande è diventato un mito in F1

La F1 ha avuto modo di lanciare davvero tanti campioni che hanno ottenuto grandi risultati e questo bambino in foto è una leggenda.

Sono tantissimi coloro che sognano un giorno di poter diventare dei piloti di Formula 1, ma in pochissimi hanno l’opportunità di poter realizzare il proprio grande obiettivo, ma il bambino che vedete qui in fotografia è uno di quelli che ha saputo diventare davvero sensazionale.

F1, Instagram
F1, Instagram

Sono stati moltissimi nel corso della storia i piloti che sono stati in grado di poter percorrere diversi giri e disputare svariate gare in F1, ma in pochi hanno ottenuto grandi traguardi.

I campioni del mondo nella storia infatti sono stati solamente 34, un numero davvero irrisorio rispetto alla quantità di campioni che hanno cercato di poter diventare i migliori in assoluto.

Non basta infatti essere solamente un grande pilota, ma bisogna essere anche molto bravi a sapere sfruttare il momento giusto della propria carriera, cercando così in tutti i modi di poter trovare la Scuderia in grado di poter compiere il grande salto di qualità.

Il grande talento lo si vede soprattutto quando si è piccoli con i kart, perché in quale circostanze la vettura è praticamente identica per tutti quanti, dunque deve uscire nel miglior modo possibile il talento del bambino.

Alcune famiglie sembrano avere davvero l’automobilismo nel sangue, tanto è vero che non è assolutamente raro al giorno d’oggi vedere i figli prendere la stessa direzione del padre, anche se qualcuno è stato in grado di fare molto meglio.

In totale sono due le famiglie che hanno potuto trionfare nel mondiale di Formula 1, con la prima che è quella formata da Graham Hill e Damon Hill, con il primo che vinse in due occasioni, prima del 1962 poi nel 1968, mentre il figlio si impose nel 1996.

Molto più recente invece è il successo della famiglia Rosberg, con il padre Keke che ottenne il trionfo nel 1982 a bordo della sua Williams, mentre il figlio Nico riuscì a replicare le orme del genitore nel 2016.

Questi due sono gli unici casi di famiglie che hanno potuto vincere a tutti gli effetti nel mondo della Formula 1, mentre in tante altre circostanze c’è stato l’opportunità di avere dei padri decisamente migliori dei figli, ma anche viceversa.

Diciamo che il caso più limite della storia è quello legato al nome di Villeneuve, perché sebbene sia stata solamente il figlio Jacques a vincere un mondiale nel 1997 è difficile poter considerare quest’ultimo superiore al padre Gilles.

Tutta questa storia per poter arrivare finalmente al protagonista di questo articolo, ovvero il bambino che avete visto nel momento in cui avete cliccato sopra, infatti qualcuno di voi si sta domandando chi è il pargoletto in foto.

Ebbene sì, tutto questo preambolo è stato fatto per poter presentare nel miglior modo possibile Max Verstappen, l’attuale due volte campione del mondo che ha avuto da un certo punto di vista la strada ben avviata quando era piccolo, dato che il padre Jos è stato per diversi anni un pilota di Formula 1.

Difficile però pensare a una possibile confronto tra i due, dato che il padre sicuramente è stato un grande idolo in Olanda, il primo a dare lustro ai piloti olandesi in Formula 1, ma indubbiamente Max Verstappen è diventato un mito assoluto in tutto il mondo.

F1, Versatappen ricorda il passato: un mito vivente

Nel corso della sua carriera Max Verstappen ha cercato in tutti i modi di poter diventare il prima possibile una grande campione, soprattutto perché le malelingue hanno sempre evoluto additarlo come un raccomandato.

Sicuramente il fatto di essere il figlio di Jos Verstappen lo ha aiutato nella prima fase di carriera per poter avere maggiore fiducia dalle varie sponsorizzazioni e dalle varie Scuderie, ma tutto ciò che ha ottenuto successivamente è solo merito suo.

L’olandese infatti ha saputo dimostrare a tutti gli effetti di essere già in questo momento uno dei più grandi piloti della storia dell’automobilismo mondiale, un traguardo che può solamente migliorarsi in futuro.

Super Max infatti è stato l’unico pilota della storia debuttare in Formula 1 quando era ancora minorenne, dunque poteva correre nella più importante e pericolosa gara del mondo, ma non per le sue strade in Olanda.

Oggi però è un due volte campione del mondo e a tutta l’intenzione di non volersi fermare qui, anche se questo palmares lo porta già a essere considerato oggi uno dei più grandi della storia.

Non possiamo dire con certezza quanto e come riuscirà a vincere ancora in futuro Verstappen, ma non ci sono dubbi sul fatto che la sua classe del suo talento possa essere davvero considerati un punto di riferimento per tutti coloro che sognano di poter diventare dei piloti di Formula 1.

F1, Max Verstappen
Instagram