Nuova Ducati Diavel 2023: c’è un motore tutto nuovo (FOTO)

E’ pronta a debuttare all’ECIMA di Milano la Ducati Diavel V4, che rischia di diventare una delle più vendute di Borgo Panigale.

Se c’è un marchio che continua nella sua crescita esponenziale, quello è Ducati. Dopo due anni con conti record, la Rossa vola anche nel 2023 con cifre davvero importanti. Il tutto nonostante un primo semestre difficile per tutto il mercato mondiale delle due e quattro ruote. A certificare la crescita il dato di settembre, che parla di 49.873 moto vendute nel mondo, meglio addirittura dello scorso anno quando si stabilì il record. Ad oggi la moto più venduta è la Multistrada V4 con 8.776 unità, seguita dalla Monster 950 (6.603 esemplari) e dalla famiglia Scrambler con 5.711 vendite totali.

Ducati (AdobeStock)
Ducati (AdobeStock)

All’EICAM di Milano sarà proprio la Ducati la regina, con tante novità che verranno svelate al pubblico. A partire dalla nuova gamma Monster, oltre alle nuove Multistrada. Ma per la Rossa, che proprio negli ultimi tempi ha mostrato la Panigale V4R, l’ipersportiva di produzione più estrema di Ducati, ci sarà anche un’altra protagonista ed è la Diavel V4 nel formato 2023.Dopo le foto spia che sono circolate in rete, potremo finalmente ammirare la nuova muscle bike bolognese, che promette davvero scintille.

Ducati, la Diavel V4 2023 vuole stupire

Parliamo davvero di una moto totalmente nuova, che non ha nulla a che vedere con la Diavel 1260 visto che, come indica il nome, è equipaggiata con il motore V4 Granturismo che monta la Multistrada V4, il modello di maggior successo. La filosofia però rimane la stessa, quella di una custom sportiva molto aggressiva, sia per soluzioni adottate dal punto di vista tecnico che stilistico.

Andando al cuore di questa Ducati, si tratta di una moto con un telaio monoscocca in alluminio pressofuso in stile Front Frame, ancorato alle testate del motore V4. Nel posteriore svetta un enorme forcellone monobraccio in alluminio, come sulla 1260, con cerchi in lega a cinque razze da 17″ e un pneumatico posteriore 240/45 davvero imponente. Parlando di sospensioni, quelle di questa Diavel sono completamente regolabili, evoluzione del modello precedente.

Si tratta di una Ducati come sempre maneggevole, grazie anche al suo ampio manubrio rialzato, che è stato spostato di 20 mm più vicino al pilota. Importante anche l’impianto frenante, con un doppio disco anteriore da 330mm con pinze freno Brembo Stylema R radiali. E poi c’è lui, il vero protagonista, il motore V4 Granturismo di 1.158 cc che offre 168 CV ​​e 12,8 kgm di coppia, che gli permette di passare da 0 a 100 km/h in meno di 3″.

Tante le soluzioni elettroniche di cui è dotata questa Ducati, tra cui tre Power Mode e quattro Riding Mode (Sport, Touring, Urban e il nuovo Wet), Ducati Traction Control Cornering, ABS Cornering Evo, Ducati Wheelie Control, Ducati Power Launch, cambio rapido e cruise control. Confermata poi lo schermo TFT da 5″ con connettività Bluetooth tramite l’app Ducati Link, che offre la connessione al cellulare e la visualizzazione su schermo di chiamate, sms e musica. E offre ovviamente la navigazione GPS con il sistema Turn-by-turn. Ma questa moto è anche ricca di particolari che permettono un miglior consumo.

Davvero unico lo scarico, a quattro uscite, quasi a ricordarci che il motore ora è un V4. Per non parlare poi del peso, 223 kg che vuol dire oltre 13 kg in meno rispetto alla Diavel 1260 S. Il prezzo? Per ora sappiamo a partire da poco più di 28 mila euro, a crescere con le versioni più ricche per i più “esigenti”.