Bagnaia avvisa gli avversari: ecco cosa non farà più

Pecco Bagnaia spossato dopo la grande festa Ducati per la conquista del titolo mondiale. Adesso tocca difendere lo scettro iridato.

A Valencia è stata grande festa, prima nel paddock del Ricardo Tormo, in particolare all’interno del box Ducati, poi in un locale in riva al mare, dopo il Gala FIM in cui la Dorna ha premiato i piloti migliori di questa stagione 2022. Una domenica ricca di interventi stampa, tanto che ad un certo punto ha dovuto rimandare qualche impegno con i media perché ormai allo stremo delle forze.

Bagnaia (ANSA)
Bagnaia (ANSA)

 

Come racconta ‘La Gazzetta dello Sport’ verso l’una di notte è stato il primo ad arrendersi alla baldoria e ad andare a letto insieme alla compagna Domizia Castagnini, ormai un’ombra inseparabile all’interno del box insieme a sua sorella Carola Bagnaia. Sono loro a dargli coraggio nei momenti più difficili, a fargli da spalla prima di una caduta. Nulla hanno potuto quando il tappo dello spumante gli è schizzato dritto in fronte, aumentando uno stordimento già in fase avanzata. “Ho anche preso un colpo di freddo, non stavo benissimo“, ha ammesso il neo campione del mondo della Ducati.

Pecco Bagnaia in difesa del titolo mondiale

All’indomani della festa iridata Pecco Bagnaia ha ridotto al minimo gli impegni, in attesa del giorno di test Irta in programma martedì al Ricardo Tormo di Valencia, su quella stessa pista che lo ha incoronato campione del mondo due giorni prima. “Avevo così sonno che ho rischiato di addormentarmi durante l’intervista con la Dorna“, ha raccontato Pecco Bagnaia. “Voglio staccare un po’, per oggi non voglio più parlare del Mondiale“.

Lunedì ha pranzato vicino al mare con la dolce metà Domizia e gli amici della VR46 Academy, in serata ha cenato con alcuni amici più stretti del suo Official Fan Club, tra cui lo storico amico Luca Ceva e altri arrivati appositamente da Chivasso. Da oggi è tempo di pensare al 2023 con una giornata di prove ufficiali, ma sarà ancora lunga la lista degli impegni per il pilota della Ducati factory.

Dopo il GP di Valencia e la giornata di test, domani sera Pecco Bagnaia arriverà all’Eicma di Milano per il consueto bagno di folla , giovedì mattina sarà ancora tra i padiglioni delle fiera internazionale del motociclo, il 16 novembre andrà al Quirinale dove sarà ricevuto dal Presidente Mattarella, accompagnato dal numero uno del Coni, Giovanni Malagò, e dal presidente FIM Giovanni Copioli. Poi inizia la difesa del titolo mondiale: “Vincere compiendo molti errori è stata dura, ma credo che non accadrà più, non rifarò certi errori“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news