Bottas diventa uno dei Simpson? Scena pazzesca per il finlandese

Valtteri Bottas è uno dei piloti più famosi della sua generazione e anche il suo passaggio negli Stati Uniti non è stato inosservato.

Essere stato un grande secondo pilota di una Scuderia di prestigio come la Mercedes permette a Valtteri Bottas di entrare a tutti gli effetti nella storia della Formula 1, per questo motivo adesso che è alla Alfa Romeo continua comunque a essere davvero molto conosciuto anche negli Stati Uniti.

Valtteri Bottas (LaPresse)
Valtteri Bottas (LaPresse)

Il Mondiale di Formula 1 sta ormai per volgere al termine, con i giochi al vertice che ormai sono completamente chiusi con Max Verstappen che per la seconda volta consecutiva è il campione delle quattro ruote.

L’olandese ha dominato ampiamente la stagione, con la Mercedes che sicuramente è stata una delle grandi assenti al vertice, il che ha aiutato e non poco il fenomeno della Red Bull.

Non ha preso parte dunque al crollo della casa tedesca Valtteri Bottas, quello che può essere sicuramente ricordato come lo storico secondo pilota di Lewis Hamilton determinante in molte situazioni per superare la Ferrari di Sebastian Vettel.

Il finlandese è stato in grado di poter svolgere un ruolo davvero strategico e molto importante all’interno della scuderia tedesca, diventando a tutti gli effetti un’arma fondamentale per il fenomeno britannico.

Dunque non ha avuto alcun tipo di problema trovare un nuovo nuovo contratto per poter diventare il volto e il simbolo dell’Alfa Romeo, con la scuderia italo-svizzera che doveva sostituire una leggenda come Kimi Raikkonen.

Il suo rendimento comunque è stato assolutamente più che positivo in questa sua prima stagione con una nuova scuderia, e con diversi obiettivi rispetto al passato, dimostrandosi anche un ottimo maestro nei confronti del debuttante Zhou.

Dunque non deve assolutamente sorprendere se in tutto il mondo Bottas è ancora uno dei piloti maggiormente conosciuti e apprezzati, per questo motivo il suo passaggio negli Stati Uniti in occasione del Gran Premio di Austin non sta passando di certo inosservato.

Uno dei cartoni animati più famosi della storia è sicuramente quello legato al nome dei Simpson, con il leggendario storico bar della serie TV che si chiama “Moe’s” e gli statunitensi sono i numeri uno da un punto di vista imprenditoriale.

Non sorprende dunque che anche a Austin sia stato creato un bar proprio con questo nome, con Bottas che è un grandissimo fan dei Simpson e dunque non ha perso tempo a entrarvi e fare una storia molto simpatica sui social.

Bottas infatti ha filmato il momento in cui è entrato in questo locale e chiaramente, per rendere il tutto ancora più magico, ha deciso di mettere come sottofondo di questo breve video proprio la sigla del suo cartone preferito.

Bottas nel bar dei Simpson: la gioia è incontenibile

Non ci sono dubbi che riuscire a entrare in uno dei luoghi maggiormente apprezzati quando si era bambini è indubbiamente uno splendido traguardo.

Per Bottas riuscire a entrare nel bar dei Simpson infatti ha rappresentato un momento davvero magico che ha migliorato già il suo weekend, con la speranza di poter ottenere un grande risultato con la sua Alfa Romeo.

In queste ultime quattro gare la Formula 1 si focalizzerà soprattutto nella ridistribuzione delle scuderie nella classifica costruttori, considerando come ormai sia concluso il discorso legato al mondiale piloti.

Non ci sono dubbi sul fatto che l’Alfa Romeo comunque sia decisamente migliorata rispetto alla passata stagione, con il penultimo posto con soli 13 punti del 2021 che per fortuna è solo un lontano ricordo.

L’obiettivo dell’Alfa Romeo in questo momento è quella di riuscire a mantenere il sesto posto in classifica generale, riuscendo a respingere gli attacchi sempre più importanti soprattutto della Aston Martin.

In qualche modo dunque riparte ancora la lotta tra Valtteri Bottas e Sebastian Vettel, anche se questa volta i due hanno lo stesso compito, ovvero essere i simboli e i porta bandiere della loro Scuderie.

Attenzione anche alla risalita di Haas e al Alpha Tauri, con il distacco che comunque è di 18 punti in questo momento, ben diverso rispetto ai 7 della scuderia britannica.

Per Bottas dunque il mondiale è tutt’altro che finito e dunque a Austin ha fatto benissimo a ricaricare le batterie al bar da “Moe’s” anche se ovviamente non avrà fatto i bagordi per tutta la notte.

L’Alfa Romeo sta vivendo un periodo davvero molto negativo, con lo stesso Bottas che tra ritiri e piazzamenti fuori dalla zona punti non riesce a migliorare la propria classifica da ben 8 gare consecutive, con la scuderia che in questo periodo ha potuto migliorarsi in classifica solo di un punto, grazie al decimo posto di Zhou in occasione del Gran Premio d’Italia. Dunque è tempo di migliorarsi e di rialzare la testa, ma intanto Bottas si è dedicato al suo grande amore per i Simpson.