Bagnaia come Giacomo Agostini? La sua risposta è da brividi

Giacomo Agostini parla di Pecco Bagnaia vicino ad un traguardo storico. E del suo mentore Valentino Rossi.

Il quindici volte campione del mondo Giacomo Agostini è stato ospite alla Palermo Sport Arena nell’ambito di Gazzetta Sports Days, dove ha parlato a 360 gradi del Motomondiale presente e del passato. Ha affrontato vari argomenti da vero “scienziato” di questo sport, come sempre molto arguto e obiettivo nel commentare quanto avviene in pista e fuori.

Bagnaia e Giacomo Agostini (Ansa)
Bagnaia e Giacomo Agostini (Ansa)

Nella stagione 2022 l’attenzione è puntata su Pecco Bagnaia e Ducati, alla guida del campionato piloti dopo il podio di Phillip Island, con Fabio Quartararo finito a terra dopo pochi giri. Al pilota torinese il merito di aver messo a segno una rimonta storica e senza precedenti, ma manca l’ultimo colpo di coda. In Malesia si riparte spalla a spalla per contendersi anche una singola posizione, magari in attesa che un colpo di scena giochi a favore dell’uno e dell’altro.

Agostini su Pecco Bagnaia e Valentino Rossi

Materia che viene plasmata dall’esperienza di Giacomo Agostini al Foro Italico di Palermo, davanti ad una folta platea di gente. “Forse Bagnaia non vincerà il titolo questa domenica, ma sicuramente vincerà nella prossima gara. Lo vedo molto attento e attento a ogni dettaglio, prepara tutto bene”. Una dote che lo accomuna alla leggenda lombarda: “In questo mi assomiglia molto, io non andavo subito per fare il giro veloce ma organizzavo tutto al meglio… Facciamo le corna, ma il Mondiale dovrebbe vincerlo lui”.

Deve fare i conti con un rivale come Fabio Quartararo che, nonostante una Yamaha nettamente inferiore alla Ducati, riesce a mettergli il bastone tra le ruote fino all’ultimo briciolo di speranza, come in Malesia. La Casa emiliana non può e non deve fallire, qui si scrive la storia. “E’ da cinquant’anni che un pilota italiano non vince su una marca italiana, sarebbe molto importante”.

Nel lungo confronto siciliano Giacomo Agostini affronta anche un argomento “evergreen” come Valentino Rossi, ritiratosi dal Mondiale lo scorso novembre a Valencia. La sua assenza si è sentita nel 2022, ma lo show non ha avuto nulla da rimpiangere. “Valentino Rossi non vinceva da molti anni e ha ritenuto opportuno continuare senza vincere, io invece mi sentivo umiliato a non dare più le vittorie ai miei fan. Per questo motivo mi sono ritirato… Ho pianto per due giorni quando ho scelto di chiudere la carriera, ma è giusto che un giovane prendesse il mio posto”.