Che fine ha fatto Nico Hulkenberg? Ecco dove trovarlo in Italia

Nico Hulkenberg è un pilota che ha saputo crescere e migliorarsi sempre di più, ma le sue qualità vengono messe in evidenza anche in Italia.

Sicuramente ci sono dei campioni che sono in grado di poter entrare nella storia della Formula 1, mentre altri che sono costretti a rimanere sempre nell’anonimato e nell’ombra, con Nico Hulkenberg che non ha mai avuto l’opportunità di poter spiccare il volo, ma nonostante questo è rimasto uno dei piloti più apprezzati della gente.

Nico Hulkenberg
LaPresse

La Formula 1 è un posto davvero molto particolare e incredibile, perché c’è la possibilità di poter entrarvi e uscirvi nei momenti davvero più impensabili.

Da diversi anni infatti Nico Hulkenberg non è più considerato un pilota di punta della più importante competizione a quattro ruote, ma nonostante questo sta comunque avendo l’opportunità di togliersi qualche soddisfazione.

Il suo ruolo in questo momento è sempre più vicino alla realtà Mercedes, dunque tutte le scuderie con questo tipo di motorizzazione hanno l’opportunità di poter sfruttare le prestazioni del tedesco in caso di necessità.

La situazione era successa prima nel 2020 con la Racing Point, dove disputò il Gran Premio di Silverstone e di Hockenheim, mentre nel 2022 fu il Covid ad aiutarlo, dato che il virus colpisce Sebastian Vettel.

I primi due appuntamenti della stagione, ovvero quello in Bahrain in Arabia Saudita, l’hanno visto come protagonista in sella alla Aston Martin, come compagno di squadra di Lance Stroll, con le sue prestazioni che non sono state per nulla negative.

Qualcuno infatti era anche convinto che avrebbe potuto meritare il definitivo inserimento come seconda guida alle spalle delle quattro volte campione del mondo, ma sappiamo benissimo come il canadese sia difficilmente sostituibile.

Dunque Hulkenberg ha ricominciato il ruolo di terzo pilota, con la speranza di poter avere qualche chiamata dalle scuderie che necessitavano la sua presenza, con la Williams che a un certo punto sembrava essere convinta nel richiamarlo al posto di Latifi.

Alcune monoposto sono ancora libere per la stagione 2023, con il tedesco che spera in tutti i modi di poter apprendere parte questa volta fin da subito ha la Formula 1, ma intanto si sta dedicando a un po’ di relax.

Il tedesco infatti in questi giorni ha postato diverse storie su Instagram nel momento in cui si trovava sul lungo Arno a Firenze, peccato però che ci sia stato un grave errore.

Sappiamo benissimo come il ragazzo non conosca perfettamente l’italiano, ma bastava semplicemente scrivere su Google il nome corretto delle capoluogo toscano per rendersi conto che la scritta era con una n e non con due.

Hulkenberg si gode Firenze: l’Italia nel suo futuro?

È molto difficile in questo momento stabilire se Hulkenberg sia arrivato in Italia per poter trattare direttamente con qualche Scuderia, anche perché è giusto ricordare come sia uno dei papabili piloti della Haas nel prossimo anno.

In questo momento infatti la Scuderia italo statunitense è sicura di confermare il Danese Kevin Magnussen, mentre il posto che in questo momento è occupato da Mick Schumacher è tutt’altro che al sicuro.

Il figlio d’arte infatti ha dimostrato di non essere ancora pronto per il grande salto di categoria, con il 2021 che aveva lasciato intravedere qualche potenziale più per i limiti di Mazepin che per i meriti i suoi.

Dunque in questo momento sono tre di fatti i candidati al ruolo di pilota della Haas per la stagione 2023 anche se Gunther Steiner ha dichiarato che il favorito rimane Schumacher.

Nonostante questo l’opportunità potrebbe essere riservata anche allo stesso Hulkenberg che si giocherà il posto con Antonio Giovinazzi, altro pilota, assieme allo stesso Schumacher, a essere sotto contratto con la Ferrari.

Secondo la redazione di Sky sport in questo momento le percentuali si attestano sul 50% per la conferma di Schumacher, mentre Giovinazzi e Hulkenberg si spartiscono equamente la restante metà con un 25 a testa.

Sicuramente però i social sono impazziti nel momento in cui hanno visto il tedesco direttamente in Italia, perché pur essendo una scuderia con bandiera americana, sappiamo benissimo come l’influenza di Dallara e della realtà di Faenza sia ben presente.

Hulkenberg dunque sogna il grande ritorno in Formula 1 come pilota principale, avvenimento che per lui non accade dal 2019, dopo che concluse il suo terzo anno in Renault.

Tutto sommato per quello che ha fatto vedere nelle sue due gare con la Aston Martin potrebbe anche meritare questa promozione, con il ragazzo che non vede l’ora di poter tornare in auge.

Nico Hulkenberg
Instagram

Una seconda occasione non si può assolutamente negare nessuno, ma se dovesse esserci l’Italia nel futuro di Hulkenberg gli consigliamo vivamente di comprarsi un dizionario e studiare quantomeno i nomi corretti delle più importanti città del Belpaese.