Porsche, ecco la 911 ibrida spiata in pista: è pazzesca (VIDEO)

Una Porsche 911 ibrida si è mostrata in tutta la sua bellezza al Nurburgring. E’, infatti, attesa la versione GTS nel 2023 e le immagini non lasciano dubbi.

La casa di Stoccarda ha puntato, decisamente, sulle batterie. Non solo auto full electric ad altissime prestazioni, come la Taycan, ma anche vetture ibride. Nel 2023 dovrebbe debuttare il SUV Macan 100% elettrico, affiancando la versione a benzina. Inoltre, c’è tantissima attesa per scoprire la 911 ibrida. Il marchio di auto sportive è rinato con il lancio della Cayenne, prima, e della Macan poi. Negli ultimi 20 anni il successo delle vetture con ruote alte ha permesso di puntare con coraggio sull’elettrico.

Porsche Logo (Ansa Foto)
Porsche Logo (Ansa Foto)

L’80% dei modelli sarà elettrificato nei prossimi 8 anni. Come è emerso da una analisi condotta da Motor1.com, la Porsche Macan resta il modello più venduto in Italia nel 2022, seguito dalla Cayenne (di cui il 64% con motori ibridi) e dalla 911, con l’elettrica Taycan che si è ritagliata la quarta posizione. Al quinto posto vi è la Porsche Panamera che costa di un 85% di versioni ibride plug-in vendute. Il mondo è cambiato e anche in modo radicale. L’Automotive ha intrapreso una strada senza tante vie d’uscita. Una volta promosso con coraggio il passaggio all’elettrico, per gruppi come VW, sarà impossibile fare un passo indietro.

Da Audi a Porsche, tutte le case facenti parte del marchio di Wolfsburg hanno scelto di puntare le fiches sulla tecnologia a batteria. Un rischio, ma che per ora ha dato i suoi frutti. Porsche viaggia a gonfie vele, pronta ad abbracciare anche la versione ibrida della sua regina più rappresentativa. Sulla base dei successi delle sorelle, la 911 ibrida è già in fase di collaudo. Nei giorni scorsi è stata intercettata in pista al Nurburgring. Nell’inferno verde tedesco la vettura ha mostrato i muscoli e un sound da paura. Cliccate qui per conoscere la strana storia di questo modello di Porsche, lasciato a prendere polvere per 18 anni. Date anche una occhiata a questo articolo: volete andare in campeggio con la Porsche? Soluzione pazzesca.

Il nuovo mostro della Porsche

La casa di Stoccarda avrebbe elaborato una variante, GTS, più potente rispetto al modello standard. Il design è pressoché lo stesso delle 911 tradizionali con motore a benzina, ma l’adesivo giallo è il colore che utilizza la Porsche per identificare componenti elettrici. L’auto presenta un paraurti più elaborato e luci supplementari. A differenziarsi sono anche i cerchi in lega con uno stile diverso sui due assi, oltre ad un diffusore riprogettato con nuove prese d’aria e due scarichi centrali. Tramite la camuffatura provvisoria, la Porsche ha scelto di non svelare tutte le sue carte. Alcuni elementi potrebbero discostarsi nel prodotto finale.

Ciò che gli appassionati attendono con maggiore curiosità è la scheda tecnica della vettura. Per ora non vi sono tantissimi dettagli sul motore ibrido della 911, ma non dovrebbe essere plug-in. Piuttosto erediterà degli elementi dall’esperienza del marchio tedesco nel Motorsport. La Porsche ha trionfato ben 19 volte nella superclassica francese della 24 ore di Le Mans, nessun’altra casa automobilistica ha fatto meglio nella storia. Si è parlato anche dell’inserimento di Porsche, nuovamente, in F1 ma l’accordo con la Red Bull Racing, alla fine, è saltato. L’obiettivo era entrare, direttamente, nel 2026 con i nuovi motori hybrid, sfruttando il know – how del team che si appresta a vincere il campionato costruttori.

Un segnale importante per il brand tedesco che, nella sua storia, ha trionfato in ogni categoria in cui ha partecipato, che si trattasse dell’endurance, del GT o anche della Formula 1. Un grande ritorno nel circus non è, comunque, da ritenersi chiuso. In merito alla 911 ibrida, l’attuale motore a benzina 3.0 Boxer sovralimentato a sei cilindri da 480 CV sarà combinato con uno elettrico. Trazione, rigorosamente, posteriore ed un cambio automatico a ben otto rapporti, tuttavia non si esclude un manuale per i puristi.

La parte elettrica del motore sarà condivisa anche con i “progetti green” Lamborghini. La batteria agli ioni di litio avrà una incidenza, soprattutto, in merito alle performance. Chi acquista una 911 non lo fa, certo, con lo spirito di badare ai consumi del mezzo. La versione GTS hybrid dovrebbe arrivare nel primo trimestre del 2023. Si parla di una cifra compresa da 130 mila ed i 150 mila dollari. Vi lasciamo alle immagini nell’inferno verde, proposte dal canale YouTube Automotive Mike. Il tracciato del Nurburgring Nordschleife rimane uno dei più severi per testare una vettura sportiva. La riposta in pista del bolide tedesco lascia già sognare gli appassionati.