Marc Marquez, arriva la rivelazione: il pilota Honda vuota il sacco su di lui

Marc Marquez si avvicina al podio dopo il ritorno in MotoGP. Stefan Bradl, collaudatore HRC, parla del campione.

Marc Marquez si sta riportando progressivamente allo stato di forma ottimale dopo aver trascorso un biennio a dir poco difficile. Dall’incidente di Jerez nel luglio 2020 all’ultimo intervento al braccio destro dello scorso giugno ha sostenuto quattro operazioni, lunghi periodi di stop, è stato affetto due volte da diplopia, seguito lunghi cicli di fisioterapia e riabilitazione che proseguiranno ancora a lungo. Ma dopo l’ultimo intervento comincia a rivedere la luce in fondo al tunnel.

Marc Marquez (foto Ansa)
Marc Marquez (foto Ansa)

Ad Aragon si è dovuto ritirare a causa di un doppio contatto con Fabio Quartararo prima e Taka Nagami poi, a Motegi ha ottenuto un buon quarto posto con assalto nel finale alla KTM di Brad Binder, in Thailandia ha conquistato una pole position sul bagnato e un quinto posto finale, in condizioni di pista che hanno messo tutti in crisi, con pista in condizioni full wet alla partenza e semi asciutta all’arrivo. Inutile dire che Marc Marquez sin dal primo Gran Premio in cui ha fatto ritorno si è piazzato davanti ai colleghi di marca negli ultimi due round.

Marc Marquez ad un passo dal podio

Sui volti degli uomini della Repsol Honda si rivedono i sorrisi dopo una lunga serie di risultati a dir poco deludenti. Marc Marquez ha riportato non solo piazzamenti e pole, ma anche fiducia e una direttiva ben precisa per dettare lo sviluppo della moto per il prossimo campionato. In Australia sono attese altre novità per alzare il livello di competizione della RC213V. Per adesso si godono il talento di Cervera non ancora al top della forma, ma consapevoli che l’assalto al trono iridato è solo questione di mesi.

Ad apprezzare ed esaltare le doti dell’otto volte campione del mondo è Stefan Bradl, collaudatore HRC, che ha sostituito Marc Marquez in diverse occasioni e lavorato con il suo staff tecnico capitanato da Santi Hernandez. In una intervista rilasciata nel programma televisivo “Sport & Talk from Hangar 7” in onda su ServusTV, il tedesco ha rivelato alcuni retroscena sul pluricampione di Cervera, autore di una gara solida al Buriram, dove ha provato a insidiare il podio ai danni di Pecco Bagnaia, prima dell’intervento provvidenziale di Johann Zarco che ha spezzato il ritmo di Marc e ha permesso al collega di marca di involarsi a -2 da Fabio Quartararo.

Stefan Bradl è pronto a scommettere che Marquez salirà almeno una volta sul podio entro la fine di questo campionato. “Conosco abbastanza bene Marc, ho guidato tutte le gare dove non è stato in grado di farlo… Per me Marc è il miglior pilota ed ha una grande aggressività e impavidità. Tutto ciò, unito al suo talento, lo rende quello che è. Non può farne a meno”.