Leclerc, stupore per la pole position: ecco cosa non si spiega

Charles Leclerc si è preso la nona pole position stagionale a Singapore, in una qualifica splendida. Ecco le sue parole a fine sessione.

Le qualifiche del Gran Premio di Singapore hanno visto Charles Leclerc conquistare la nona pole position stagionale, l’undicesima per la Ferrari su 17 qualifiche. Ci sarebbe da piangere considerando alla situazione di classifica, ma è comunque un gran risultato che è però maturato in una condizione davvero clamorosa.

Leclerc (LaPresse)
Leclerc (LaPresse)

A Singapore, infatti, è sceso giù il diluvio nel corso della terza sessione di prove libere, e la pista è rimasta umida sino al Q3. I piloti hanno poi montato le Soft ed è stato spettacolo assoluto negli ultimi minuti. Il monegasco ha girato in 1’49”412, tenendo dietro la Red Bull di Sergio Perez per 22 millesimi e di 54 la Mercedes di Lewis Hamilton.

Max Verstappen scatterà dall’ottava posizione, ma è successo un qualcosa che il team di Milton Keynes dovrà spiegare. Il campione del mondo stava andando tranquillamente in pole position, ma il suo ingegnere di pista lo ha richiamato ai box proprio ad un passo dal segnare il miglior tempo.

Dunque, Leclerc si è goduto il risultato, mentre Verstappen si è aperto furiosamente via radio contro la sua squadra. Probabilmente, il suo rientro si spiega con un discorso relativo alla benzina rimasta nel serbatoio. Infatti, per regolamento, deve esserci un limite di carburante da presentare alle verifiche tecniche, senza il quale si viene squalificati automaticamente, come successo ad Hamilton nel 2012 in Spagna ed a Sebastian Vettel ad Abu Dhabi, sempre in quella stagione.

La gara sarà la solita battaglia, dal momento che il figlio di Jos farà di tutto per rimontare dalla quarta fila, ma Perez ed Hamilton spingeranno al massimo per cercare un riscatto che cercano da tempo. Carlos Sainz prenderà il via dalla quarta casella, ma non è mai stato in lotta con i primi non trovando il ritmo giusto sul bagnato.

Tuttavia, Carlitos si è ritrovato a soli 171 millesimi dal compagno di squadra alla fine della sessione, mettendosi alle spalle l’Alpine di Fernando Alonso che ha fatto un lavoro eccezionale. L’appuntamento di Singapore precederà una settimana molto intensa, che porterà la FIA a dare una sentenza sul caso Budget Cap, ed in Red Bull non sono affatto giorni semplici.

Leclerc, ecco le sue parole dopo la pole position

Charles Leclerc ha ottenuto la diciottesima pole position della sua carriera, eguagliando, tra gli altri, un certo Kimi Raikkonen. La Ferrari è tornata competitiva, ed anche se grazie ad un colpo di fortuna, è arrivata la partenza al palo nelle condizioni più favorevoli a Max Verstappen ed alla Red Bull.

Si tratta di un’occasione a dir poco ghiotta per interrompere il digiuno di vittorie che dura ormai dal 10 luglio, quando il monegasco si impose in Austria proprio a casa della squadra gestita da Christian Horner. Super Max avrà il suo bel da fare per recuperare, non dimenticando che ha già vinto partendo decimo in Ungheria.

Al termine delle qualifiche, Leclerc è apparso quasi incredulo del risultato, commentando le prove appena sceso dalla sua Ferrari: “Pubblico fantastico, non ho mai visto così tanta gente qui e gli abbiamo regalato una grande gioia in una qualifica difficile. Abbiamo fatto bene a scegliere le Soft, ho sbagliato nell’ultimo giro e non pensavo ce la potessimo fare, ma per fortuna quello precedente ci è stato sufficiente“.

Sono molto contento, al venerdì abbiamo avuto dei problemi e non ho girato molto, ho pochi dati per la gara ma pensiamo di poter vincere se gestiamo tutto al meglio. Il mio giro? Credo sia stato speciale, ogni qualifica su un cittadino è sempre difficile, il giro è stato pulito ed è andato bene“.

In seguito, Charles ha parlato ai microfoni di “SKY Sport F1“: “Sono stato molto sorpreso di avercela fatta, la pista era in condizioni molto difficile ed io ho sbagliato nel mio ultimo giro. Nei primi settori stavo migliorando, ma poi ho dovuto abortire. Alla fine ce l’ho fatta comunque, ma ora dobbiamo finire il lavoro in gara. Siamo molto soddisfatti perché nelle libere del venerdì ho saltato tantissimo tempo a causa del gran lavoro che abbiamo dovuto fare. In seguito abbiamo avuto un gran bel sabato, ci siamo rifatti alla grande“.

Charles ha poi concluso: “Sarà una gara molto difficile, potrebbe piovere ma quello non dev’essere un problema. Siamo chiamati a gestire tutto bene ed a farcela, perché è molto importante tornare davanti. Io voglio vincere, è chiaro che gli avversari ce la metteranno tutta ma noi dovremo farci trovare pronti per portare a casa il grande risultato“.