Quartararo, un aspetto lo preoccupa: ecco cosa può frenarlo in Giappone

Il campione del mondo della Yamaha, Fabio Quartararo, ha commesso degli errori madornali da Assen in avanti. Ecco il suo ultimo problema.

Atmosfera tesissima in casa Yamaha. Il team ha fatto degli evidenti passi indietro rispetto al 2021. L’appuntamento di Aragon ha messo in luce tutti i limiti della M1, a partire dalle prove e dalla qualifica. Al momento la casa di Iwata è al terzo posto della classifica costruttori, sopravanzata anche dalla Aprilia. La Ducati, con largo anticipo, ha festeggiato il terzo titolo costruttori consecutivo. La casa di Borgo Panigale ha dominato, vincendo ben 10 gare, tra Bagnaia (6 successi) e Bastianini (4 trionfi). Il campionato non avrebbe più nulla da dire se in sella alla moto con i tre diapason vi fosse un pilota normale.

Fabio Quartararo (LaPresse)
Fabio Quartararo (LaPresse)

Fabio Quartararo è un campione e, nonostante tutti i limiti della M1 2022, ha messo in mostra prestazioni d’autore. El Diablo ha alternato straordinarie performance a gare sotto tono, soprattutto perché su alcuni circuiti la Yamaha non riesce a tenere il passo degli avversari. Sul piano della potenza, Fabio ha sempre dichiarato che i tecnici avrebbero dovuto migliorare il motore della M1. Questo avverrà a partire dalla prossima stagione, ma in questo finale di campionato il nativo di Nizza, di origini italiane, dovrà sudare tantissimo per tenersi stretta la leadership del campionato. La costanza è sempre stata la chiave dei risultati del centauro, ma nella seconda parte di stagione Quartararo non è sempre stato in grado di tirar fuori il miglior risultato possibile su tracciati, in teoria, favorevoli alla Yamaha.

Gli esempi più lampanti, in tal senso, sono stati gli appuntamenti di Assen e Silverstone. Lo scorso anno el Diablo era riuscito ad ipotecare il titolo, vincendo proprio in Olanda e Inghilterra. Nelle successive corse aveva patito il ritorno ai massimi livelli della ducatista Bagnaia. Il campionato offriva anche meno chance di rimonta all’asso della casa italiana perché presentava due gare in meno. Fabio riuscì così a difendersi e vincere il suo primo titolo mondiale. In Olanda, nel 2022, il campione si era presentato con un vantaggio di 91 punti su Pecco. Il fil rouge del destino sembrava lo stesso delle precedenti annate, ma il campione ha commesso degli errori imperdonabili. Se dovesse perdere la corona, il break point sarà sicuramente stato il weekend di Assen. Fabio avrebbe potuto vincere, ma ha osato troppo nelle prime battute, finendo per colpire in pieno il rivale dell’Aprilia, Aleix Espargarò. Da lì in avanti è stata una escalation di problemi.

L’ultima preoccupazione di Fabio Quartararo

Il centauro ha pagato a caro prezzo la manovra sullo spagnolo, non solo ritirandosi ad Assen ma subendo un long lap penalty nella successiva gara di Silverstone. In cinque gare, il centauro ha dilapidato quasi tutto il suo vantaggio. Il crash al primo giro di Aragon con Marc Marquez ha limitato, ulteriormente, le chance del Diablo di conservare la prima posizione in classifica, facendo crollare il morale del pilota sotto i tacchi. Il tamponamento all’otto volte campione del mondo della Honda è avvenuto a causa di una scodata imprevedibile della RC213V. Fabio ha subito un duro colpo, con diverse abrasioni al torace. La sua tuta si è aperta ed è strusciato con l’addome sull’asfalto. Per di più ad Aragon FQ20 ha avuto un secondo crash, mentre rientrava, mestamente, al suo box in sella ad uno scooter guidato da un commissario di pista.

La botta più tosta, comunque, è risultata al morale del campione. Ora Bagnaia ed Espargaró hanno rispettivamente, 10 e 17 punti, di ritardo quando mancano 5 gare al termine della stagione. Il prossimo GP sarà fondamentale per Quartararo. La Yamaha ha il chiaro obiettivo di riscattarsi in Giappone, davanti al pubblico di casa. Quartararo è già atterrato in Giappone, dove si terrà il GP di Motegi. Ecco gli orari del weekend. El Diablo, ai microfoni di Speedweek, ha dichiarato: “Vorrei ringraziare i tifosi per gli auguri di guarigione, stiamo facendo il massimo. Le abrasioni stanno guarendo. Non sarà facile, ma sto facendo del mio meglio per essere completamente in forma per la gara e lottare per la vittoria qui”. Alex Marquez, frecciata ai fan di Valentino Rossi? Sentite cosa ha dichiarato lo spagnolo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Fabio Quartararo, tra le righe, ha fatto intendere che non sarà facile nemmeno nel round del Sol Levante. Il francese potrebbe, definitamente, cedere il passo a nuvola rossa Bagnaia. Il torinese sembra, assolutamente, irrefrenabile in questa fase di stagione. Dopo aver vinto 4 GP di fila, il ducatista ha sfiorato anche il quinto successo consecutivo. Enea Bastianini ha strappato la prima posizione al futuro compagno di squadra, ma ormai sembra un affare interno tra i rider del bolide di Borgo Panigale. Il campione della Yamaha, comunque, ha promesso: “Spingo sempre al 100 percento, indipendentemente da dove e in quali circostanze guidiamo. Lo farò anche questo fine settimana”.