MotoGP, Marquez fa già paura? L’ex campione ha le idee chiare

Marc Marquez è tornato a correre in MotoGP dopo tre mesi di stop. Nonostante il ritiro del primo giro, un ex campione lo vede in forma.

Il Gran Premio di Aragon della MotoGP ha offerto tanti spunti d’interesse, regalandoci una lotta mondiale ancor più accesa. Il grande vantaggio che Fabio Quartararo si era costruito sulla concorrenza è ormai definitivamente evaporato, considerando che Pecco Bagnaia ha soltanto 10 punti di distacco. La costanza è il segreto di Aleix Espargaró, che si trova a -17 e con un’Aprilia che dovrebbe andare molto forte nelle ultime gare.

MotoGP Marc Marquez (ANSA)
MotoGP Marc Marquez (ANSA)

L’alfiere della Ducati poteva portarsi addirittura a -5 se Enea Bastianini non fosse riuscito nell’impresa di superarlo all’ultimo giro, con una manovra degna davvero dei più grandi campioni di questo sport. Il “Bestia” è attardato di 48 lunghezze e per lui sarà molto difficile pensare di potersi rifare sotto, ma c’è da dire che la quarta vittoria stagionale è stata forse la più bella e sofferta.

La MotoGP ci sta regalando un mondiale davvero intenso, e ad Aragon si è registrato anche il ritorno in pista di Marc Marquez. Lo spagnolo ha siglato il tredicesimo tempo in qualifica, mancando il Q2 per un soffio, ma facendo molto meglio del compagno di squadra Pol Espargaró, dimostrando che è ancora in grado di fare una certa differenza nonostante i tanti mesi di lontananza dalle piste.

In gara, non abbiamo potuto valutare il passo dell’otto volte campione del mondo, costretto al ritiro al primo giro per il doppio contatto con Quartararo prima e con Takaaki Nakagami in seguito. Ci si domandava se il ritorno in pista del nativo di Cervera avrebbe potuto influenzare la lotta mondiale, e c’è da dire che tale prospettiva si è rivelata veritiera sin da subito.

Alcuni, come Johann Zarco e molti appassionati, hanno subito accusato Marquez di una guida troppo aggressiva, che ha portato al verificarsi di due incidenti molto pericolosi. Marc è stato tamponanto da Quartararo all’uscita della seconda curva dopo aver perso il posteriore della propria Honda, e nel contatto con “El Diablo”, un pezzo della carena della Yamaha si è infilato nella sua ruota posteriore.

Il rider iberico ha poi proseguito, facendosi poi centrare in pieno da Nakagami a causa di una moto che aveva dei danni ben evidenti. I vari contatti hanno portato alla rottura dell’abbassatore posteriore, cosa che lo ha costretto subito al ko al termine del primo passaggio.

Si è trattato di un gran peccato, visto che Marquez era stato protagonista di una partenza eccezionale. Dalla tredicesima casella, Marc era risalito infatti sino alla sesta piazza, tenendosi all’esterno della prima curva e scavalcando ben sette piloti rivali. In seguito, sappiamo tutti com’è andata, ma non manca l’ottimismo per il futuro.

MotoGP, Alex Criville parla del rientro di Marc Marquez

Marc Marquez guarda con fiducia a Motegi, pista dove ha dominato le ultime due edizioni disputate nel biennio 2018-2019. La MotoGP aveva bisogno del rientro dell’otto volte campione del mondo, che, passo dopo passo, dovrà riacquisire la forma perfetta per pensare di poter dar battaglia al gruppo dei migliori.

Una delle curiosità degli addetti ai lavori e dei tifosi era quella di valutare la sua tenuta sul passo gara, per vedere se lo spagnolo sarebbe stato in grado di mantenere un buon ritmo per tutta la durata del Gran Premio o meno. Per scoprirlo, sarà necessario attendere il Gran Premio del Giappone che si disputerà tra pochi giorni, ma nel frattempo, c’è già chi è rimasto già sorpreso dalle sue performance in Spagna.

Stiamo parlando di Alex Criville, campione del mondo della Classe 500 nel 1999, ovvero quella che tre anni dopo è diventata la MotoGP. Nella sua consueta analisi sui protagonisti del fine settimana pubblicata su “Marca“, l’ex iridato ha sottolineato le buone performance di Marquez, sottolineando che dovrà comunque lavorare molto per tornare al top.

Ecco le sue parole: “La grande novità del fine settimana di Aragon è stata il ritorno di Marc Marquez. Siamo stati in grado di vedere un ragazzo già in ottima forma, forse meglio di quanto ci aspettassimo. Ha completato un week-end molto coraggioso, con il suo marchio di fabbrica che non è mancato, ovvero la capacità di risollevare la moto quando era praticamente a terra“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Criville ha aggiunto: “In gara è stato poi costretto al ritiro per problemi tecnici dovuti ad un contatto con Fabio Quartararo. Un pezzo della carena del francese ha fatto bloccare la ruota dello spagnolo. L’obiettivo di Marc Marquez  è lavorare, mettersi alla prova e pensare già alla prossima stagione, dove avrà l’obiettivo di tornare a combattere con costanza per posizioni importanti“.