Gigi Dall’Igna, arriva l’ammissione su Bagnaia: ecco il piano Ducati

Gigi Dall’Igna soddisfatto del lavoro svolto in Ducati, ma manca ancora la ciliegina sulla torta.

Ducati va alla ricerca del suo secondo titolo piloti MotoGP dopo quello conquistato da Casey Stoner nel 2007. Dal 2020 regna incontrastata la classifica Costruttori, ma ai vertici di Borgo Panigale non basta più. Le speranze sono riposte su Pecco Bagnaia in questa stagione, distante 30 punti dal leader Fabio Quartararo quando mancano sei gare alla fine. Al MotorLand di Aragon avrà una buona occasione per avvicinarsi al rivale della Yamaha e non va sprecata.

Ducati, Gigi Dall'Igna (foto LaPresse)
Gigi Dall’Igna (foto LaPresse)

Dopo le quattro vittorie consecutive collezionate nelle ultime quattro gare, Pecco Bagnaia non solo è divenuto un punto di riferimento del marchio, ma ha già scritto la storia del brand in classe regina, riuscendo dove finora nessun pilota era riuscito. Casey Stoner si è fermato a tre successi di fila, il piemontese è stato capace di andare oltre e adesso vuole puntare alla quintina. Per fare un altro passo nella storia del Mondiale e un altro ancora verso il sogno iridato.

Ducati punta al titolo MotoGP

Gigi Dall’Igna ha rivoluzionato il progetto della Desmosedici GP, Pecco Bagnaia ha saputo portarlo al limite su pista. “Pecco è un pilota straordinario. Non so se quest’anno, ma è un pilota destinato a scrivere la storia del motociclismo”, ha riconfermato l’ingegnere vento in un’intervista a ‘Mundo Deportivo’ -. Quest’anno ha vinto gare non per superiorità tecnica. I grandi campioni sono quelli che riescono a vincere quando non hanno una moto superiore”.

Dall’Igna non ha solo forgiato un prototipo veloce, ma anche capace di migliorare in percorrenza di curva e di sapersi adattare a vari stili di guida. Con otto moto in griglia è una caratteristica di fondamentale importanza per cercare di monopolizzare le zone di vertice. “Penso che sia importante, forse in questo momento solo la Ducati fa una cosa del genere. Questo consente di mettere in pista piloti che potranno poi far parte della squadra factory”.

Adesso bisogna inseguire il sogno iridato, almeno fino a quando la matematica lo consentirà di fare. A Misano Enea Bastianini ha rischiato di soffiare la vittoria a Pecco Bagnaia: “Per noi è fondamentale fare di tutto per vincere questo campionato. Per questo abbiamo detto loro che dovrebbero essere attenti e non rischiare un possibile duello con Pecco. Ovviamente a questo punto della stagione una vittoria è molto importante per qualsiasi pilota – ha concluso Gigi Dall’Igna -, ogni pilota deve avere la possibilità di vincere liberamente”.