Bastianini avvisa Bagnaia: ecco cosa dobbiamo aspettarci nel 2023

Enea Bastianini approderà nel team Ducati factory nella sua terza stagione MotoGP. Per compiere passi avanti guarderà i dati di un collega.

Nel salto di Enea Bastianini dal team Gresini al team Ducati factory non ci sarà il suo capotecnico Alberto Giribuola. Il giovane tecnico, che vanta una lunga esperienza in Ducati avendo affiancato anche Andrea Dovizioso fino al giorno del suo divorzio da Borgo Panigale, dalla prossima stagione sarà un uomo del marchio KTM. La Casa di Mattighofen ha scelto lui per affiancare Fabiano Sterlacchini nel lavoro di evoluzione della RC16.

Enea Bastianini (ANSA)
Enea Bastianini (ANSA)

Di conseguenza il ‘Bestia’ necessita di un altro crew chief dal prossimo Mondiale e tutto lascia pensare che ci sarà Marco Rigamonti nel suo angolo di box, attualmente al lavoro con Johann Zarco in Pramac. Fondamentale avere un uomo che sappia parlare la stessa lingua per filtrare i suoi feedback e metterli in atto attraverso l’operato di tecnici e meccanici, al fine di offrire un buon pacchetto ad Enea nel 2023, un anno che sarà già decisivo per la sua carriera.

Bastianini e Bagnaia nuova line up Ducati

Dopo mesi di tira e molla, in cui l’ago della bilancia oscillava una volta dalla parte di Enea Bastianini e una volta dalla parte di Jorge Martin, il 24enne romagnolo ha avuto la meglio agli occhi dei vertici aziendali. Realizza così un sogno che coltivava dall’infanzia e ora dovrà ripagare a suon di risultati, a cominciare da subito. Perché negli ultimi sei round c’è da affilare alcuni dettagli tecnici ma anche in termini di stile di guida. Ci sarà da lavorare anche sotto l’aspetto mentale.

Infatti il passaggio nel team ufficiale significa anche una maggiore pressione su di lui, adesso si attendono risultati per guadagnarsi la riconferma. “Mi aspetto duri combattimenti nel 2023 perché la pressione per me sta salendo”, ha detto il pilota romagnolo come riportato da Speedweek.com. “Sarà un piacere essere compagno di squadra di Pecco. Ci sfidiamo da quando eravamo piccoli anche in altre serie. Ma il prossimo anno saremo compagni di team per la prima volta. Vedremo come funzionerà”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Entrambi assicurano massima collaborazione, ma in pista nessuno farà sconti. L’atmosfera può infiammarsi in un attimo, ma in Ducati saranno bravi e preparati a gestire le tensioni eventuali. In ogni caso Enea Bastianini sa che Pecco Bagnaia sarà utile per compiere un passo in avanti. “Da lui posso imparare molto. Perché è molto veloce e prepara molto bene anche i weekend dei GP. Anche lui può imparare qualcosa da me. Vedremo cosa possiamo fare nella prossima stagione”.