Verstappen, smacco alla Ferrari: sentite cosa dice della sua Red Bull

Max Verstappen ha dominato anche a Monza, distruggendo le speranze della Ferrari dopo lo scatto dal settimo posto. Ecco le sue parole.

Non c’è niente da fare per nessuno contro questo Max Verstappen, che ha vinto per la prima volta il Gran Premio d’Italia. Il campione del mondo scattava dalla settima posizione, ma dopo una manciata di giri era già in caccia di Charles Leclerc. Il monegasco ha resistito nel primo stint, ma il guasto che ha colpito l’Aston Martin di Sebastian Vettel ha causato una Virtual Safety Car che ha mescolato le carte.

Verstappen (LaPresse)
Verstappen (LaPresse)

Il pilota della Ferrari è rientrato montando una gomma Media, mentre il rivale ha proseguito sulle Soft. Da quel momento in poi, Super Max ha impresso un ritmo forsennato, non permettendo a Leclerc di recuperare troppo terreno in vista del suo pit-stop.

Infatti, Verstappen si è fermato per passare alle Media, rientrando in pista ad una decina di secondi dal leader. A quel punto, in casa Ferrari ci si è accorti che non ci sarebbe stato nulla da fare, decidendo di preservare almeno la seconda posizione e richiamando Leclerc per montargli le Soft.

L’ultimo stint ha visto Charles tentare di rimontare, ma il passo dell’olandese gli ha permesso di mantenere un certo distacco, sino a volare davanti a tutti sotto la bandiera a scacchi. Il figlio di Jos non era mai salito sul podio a Monza, e c’è da dire che in questo 2022 ha vinto tutto ciò che c’era da vincere in Italia.

Ad Imola, l’iridato si era imposto sia nella Sprint Race che in gara, iniziando la rimonta mondiale su Leclerc che lo ha visto poi passare davanti in classifica in Spagna. Da quel momento in poi, come è ben noto, non c’è stata più storia, ed anche a Monza il copione è stato questo.

Ad essere onesti, va anche sottolineato che gli appuntamenti di Spa-Francorchamps e Monza hanno segnato il fallimento del nuovo regolamento, che si era imposto di far riavvicinare le varie squadre, ed invece Super Max può vincere senza problemi anche partendo dall’ultima posizione, o comunque in mezzo al gruppo.

Verstappen, ecco le sue parole dopo la vittoria a Monza

Max Verstappen ha passeggiato anche a Monza, ed ora è a sole due vittorie dal record di sempre che appartiene a Sebastian Vettel e Michael Schumacher per quello che riguarda i successi in una singola stagione. Un rullo compressore che ora, a Singapore, avrà a disposizione il primo match point per vincere il secondo titolo mondiale, net tentativo di chiudere i conti con cinque gare di anticipo.

Al termine della gara, Super Max ha raccontato le proprie sensazioni: “Che bella gara per noi, con ogni mescola eravamo i più veloci. Ottimo il degrado, sulla gara eravamo ottimi, nel complesso è stata una bella giornata. Un peccato che la corsa sia finita con la Safety Car. La partenza è stata buona, ho trovato subito ritmo ed  il segreto è stata la gestione delle gomme. È la prima volta che salgo sul podio a Monza, c’è voluto tanto tempo che ho dovuto attendere, ma è sempre bello farcela dopo tanti tentativi“.

Dopo il trionfo, Verstappen ha parlato ai microfoni di “SKY Sport F1“: “Se avrei preferito concludere senza la Safety Car? Credo sia una cosa che accade sempre, come pilota vuoi sempre finire una corsa in maniera normale. Per quello che riguarda il risultato, non ha fatto la differenza, oggi avevamo una macchina più veloce e non credo che sarebbe cambiato nulla. Avevo le gomme Soft nuove, non sarebbe stato un problema ripartire“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’olandese ha aggiunto: “Cosa significa salire su questo podio? Bellissimo vedere questa folla sul rettilineo, non si vedeva più l’asfalto. Non pensavo che avremmo avuto un vantaggio del genere in gara, avevamo un degrado ottimo da gestire, mi sono sentito davvero a mio agio in macchina“.