Ferrari, Sainz da urlo a Monza: rimane un solo rammarico

Il pilota della Ferrari, Carlos Sainz, ha disputato una delle migliori gare della sua carriera. Lo spagnolo ha concluso al quarto posto.

Carlos Sainz ha dato il massimo, partendo dalla penultima fila. Il figlio del Matador ha dato spettacolo, rimontando come un forsennato dalla diciottesima casella e trovando un sorpasso fantastico alla prima variante su Sergio Perez, rimasto imbottigliato nel gruppo, dopo una partenza deludente. Montezemolo traccia la strada alla Ferrari: ecco cosa deve fare Binotto.

Carlos Sainz (Ansa Foto)
Carlos Sainz (Ansa Foto)

Le dieci posizioni di penalità hanno inciso, maggiormente, per Perez rispetto a quanto accaduto a Sainz dalla penultima posizione. Carlos Sainz, invece, è riuscito a dare il 100%, grazie al nuovo motore. La F1 – 75 si è dimostrata molto reattiva nelle curve del tracciato brianzolo e anche molto veloce sul dritto. La sfida con Perez si è accesa in due occasioni. Il sorpasso alla prima variante, al secondo della Red Bull Racing, è stato un momento entusiasmante della sua rimonta. Il pilota si è divertito ed è andato fortissimo. Il pilota ha superato quasi una vettura a giro nelle prime battute.

La folla si è entusiasmata quasi più per la rimonta dello spagnolo rispetto alla lotta al vertice. Tra Max e Charles non vi è stata una vera e propria lotta, dato che il monegasco si è fermato molto presto. A quel punto per il campione del mondo la strada è stata spianata al campione del mondo. L’auto del pilota olandese ha ancora fatto la differenza, permettendo al numero 1 di vincere la quinta gara consecutiva. La partenza dalla pole non è bastata a Leclerc. F1, GP Italia: Verstappen inarrivabile, podio d’orgoglio della Ferrari.

Ferrari, super gara di Sainz

Il pilota della Ferrari ha allungato tantissimo il primo stint. Dopo trenta giri sulle medie ha montato le soft, riprendendosi la quarta posizione a suon di sorpassi. Un’altra manovra su Perez ha strappato applausi. Lo spagnolo era pronto ad approfittare, nel finale, con una mescola soft del mucchio selvaggio per issarsi in terza posizione, ma la corsa è finita alle spalle della vettura di sicurezza. Una grande delusione per i fan che hanno sperato in un duello finale tra Max e Charles e anche tra George e Carlos.

Alla fine il pilota della Rossa ha concluso in quarta posizione, completando una delle più belle rimonte della sua carriera in F1. Ai microfoni di Sky lo spagnolo ha commentato: “Sarebbe stato bellissimo fare il podio oggi e magari con un paio di giri lottare anche con Charles o Max. Sarebbe stato molto bello, ma sono soddisfatto per la rimonta. Nessun errore, ho fatto un sorpasso giro. Mi sono divertito, sono andato forte. Non posso chiedere di più. Ho spinto molto”.

Carlos ha poi aggiunto:“È stata una delle rimonte più belle. È vero che quando c’è da rimontare, normalmente faccio bene, mi piace farle. Ma oggi in particolare stavo andando molto forte, sorpassavo tutti facilmente. Molto presto sono arrivato 4° a lottare per il podio, che non ci credevo prima della gara. Ero lì vicino a George. Andavo molto forte, credevo di riuscirci. È stata una gara molto più bella e più performante delle ultime due, siamo stati più forti della Mercedes che non era così nelle ultime gare. Anche con Verstappen credo che andassimo molto vicino con le soft. Eravamo molto vicini a loro, dobbiamo arrivare a Singapore per stare lì davanti con due macchine. Se fosse successo oggi, avremmo potuto fare una strategia con due macchine avanti contro Max e te la puoi giocare.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Che bella gara! Mi sono sentito molto bene in macchina fin dall’inizio, riuscendo a superare quasi una vettura ad ogni giro fino a risalire in quarta posizione. Dopo essermi fermato per montare le Soft stavo recuperando su George (Russell) molto velocemente e avrei avuto la possibilità di lottare per la terza posizione nel finale. E anche quando è entrata in pista la Safety Car ero fiducioso di avere le mie carte da giocare perché al restart avrei potuto contare su un treno di gomme Soft nuove. Purtroppo però la gara è finita in bandiera gialla e nessuno degli scenari a me favorevoli si è verificato.
Sono soddisfatto della mia prestazione e della rimonta, ma se penso al passo che avevo mi dispiace non essere riuscito a salire sul podio davanti ai nostri tifosi. Li voglio ringraziare uno per uno per il supporto: prometto loro che spingeremo al massimo fino alla fine della stagione!“, ha concluso il pilota ai media.