F1, Lewis Hamilton colpo di scena clamoroso: arriva l’annuncio

Il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, ha spiazzato tutti in conferenza stampa, dando un annuncio dopo la delusione di Spa Francorchamps.

In casa Mercedes il morale è ritornato alto dopo la performance di Zandvoort. Il team vincitore di otto titoli costruttori di fila ha ridotto il gap rispetto a Ferrari e Red Bull Racing. Solo apparentemente i valori sono rimasti tali, dopo l’introduzione della direttiva tecnica 39. Il balzo in avanti della Mercedes non risulta impressionante solo a chi ha dimenticato le prestazioni di basso profilo di inizio stagione. Lewis Hamilton ha sofferto tantissimo su numerosi tracciati del mondiale, da Imola a Monza, il mondo si è completamente rovesciato.

Lewis Hamilton (Ansa Foto)
Lewis Hamilton (Ansa Foto)

Lewis Hamilton in occasione del Gran Premio dell’Emilia Romagna visse uno dei momenti peggiori degli ultimi anni in F1, non riuscendo a sopravanzare per la dodicesima posizione l’AlphaTauri di Pierre Gasly. Si trattò di una vera umiliazione per il dominatore dell’era ibrida della F1. La wing car teutonica palesava problemi continui di sobbalzi ad alte velocità e si era dimostrata un progetto fallimentare. George Russell, anche con un pizzico di fortuna, ha conquistato più punti, abituato a lottare con il coltello tra i denti, dopo il triennio in Williams. Specialmente nella prima fase l’attitudine del nativo di King’s Lynn ha fatto la differenza rispetto all’esperto compagno di squadra.

Va detto che per un vincitore di 103 GP in F1 lottare per la quinta, sesta posizione era un passo indietro difficile da accettare. Giunto all’età di 37 anni Hamilton avrebbe voluto vendicarsi del sorprendente finale della scorsa stagione. Nel 2022 non ha avuto un’auto in grado di lottare, stabilmente, per podi e vittorie. Prima di Spa Francorchamps, in ogni caso, l’anglocaraibico si era messo in carreggiata con cinque podi consecutivi. Sinonimo che la squadra con sede a Brackley ha lavorato duramente per rialzare la china. La direttiva ha, poi, permesso di annullare l’effetto porpoising, ma la squadra teutonica si è rivelata brava a tenere il passo di una Ferrari che era, assolutamente, imprendibile nella prima parte di stagione. Ora il distacco è di soli 30 punti. Ferrari, ecco la livrea speciale per Monza: piacerà ai tifosi? (VIDEO).

F1, la carica di Lewis Hamilton

Il sette volte campione del mondo non è stato fortunato nell’ultima tappa in Olanda. Dopo aver lottato, per la prima volta nel 2022, per la vittoria è stato superato, nel finale, in rapida successione da Max Verstappen, George Russell e Charles Leclerc. Il motivo? Dopo l’uscita della Safety Car, il driver della Mercedes è stato l’unico a rimanere sulla mescola media usata. A quel punto è stato un gioco da ragazzi per gli altri piloti sverniciarlo sulle gomme rosse nuove. Lewis ha concluso la corsa al quarto podio e, via radio, si è infuriato per la scelta del suo muretto. Dopo aver smaltito la delusione il campione ha confessato tutti i passi in avanti del team.

Il pilota inglese non vince a Monza dal 2018. La battaglia con Kimi Raikkonen fu accesissima, ma domenica una vittoria avrebbe ben altro sapore. In questa annata un trionfo si è fatto ancora più ostico non solo per i limiti dell’auto, ma anche per la forza degli avversari. La Ferrari, la Red Bull Racing non erano mai state così competitive nell’era ibrida, mentre Russell, di certo, avrà una carriera diversa da Bottas, ultimo compagno di squadra del #44. Da quando corre in F1 Lewis ha sempre vinto una gara in ogni stagione a cui ha preso parte dal 2007. Persino nel 2009, al volante di una pessima McLaren MP4-24 si aggiudicò due gare. Mentre nel 2013, al primo anno in Mercedes, vinse in Ungheria sulla W04.

Intervistato alla vigilia del Gran Premio di Italia, Lewis ha annunciato: “Vincere a Monza? E’ una pista veloce, storica, unica nel suo tracciato e con un pubblico incredibile. Un ottimo circuito per i sorpassi. Guidare qui è un brivido per il carico basso. La prima volta qui era il 2007… non un circuito semplice. Ho sensazioni buone, abbiamo ridotto il divario ma non sappiamo come si comporterà la macchina. Il terzo motore di Spa è in riparazione e dovrò usare la quarta unità. Mi tocca rimontare il più possibile. Andrà molto meglio di Spa”. Lewis sarà in buona compagnia, data la penalità di Sainz. Ferrari, c’è ancora una speranza? Arriva una novità per le ultime gare.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Sempre in conferenza stampa l’anglocaraibico ha aggiunto: “Record di vincere una gara ovunque in ogni stagione? Non m’importa. L’occasione ci sarà anche quest’anno, ma è un’occasione per il team per tornare davanti. Spero che la macchina dia più spesso le sensazioni che ha dato a Budapest e Zandvoort. Ma il record non m’interessa. Ricciardo terzo in Mercedes? Ha troppo talento, dovrebbe correre e si è guadagnato il diritto di correre. Dovesse venire da noi sarebbe meraviglioso, ma se fossi il suo manager credo che correrebbe”.