F1, Sainz ha in testa un solo obiettivo: messaggio da brividi per i tifosi

Il pilota della Ferrari, Carlos Sainz, ha rilasciato delle dichiarazioni che accenderanno la passione dei fan della Rossa. Ecco cosa si aspetta di fare a Monza

Il team italiano si appresta a vivere un weekend di forti emozioni. La squadra celebrerà i 75 anni dall’accensione della mitica 125 S nella fabbrica di Maranello. Per ricordare il legame con Modena, la F1 – 75 avrà dei dettagli sulla livrea (e non solo) col classico giallo della città romagnola. Anniversari a parte, Carlos Sainz dovrà fare una impresa, dovendo partire dal fondo dello schieramento per il montaggio della nuova PU. Lo spagnolo dovrà sfruttare al massimo i nuovi componenti per recuperare posizioni.

Carlos Sainz (Ansa Foto)
Carlos Sainz (Ansa Foto)

La Ferrari, dopo quattro vittorie di fila di Verstappen, avrebbe tanta voglia di riscattarsi davanti ai suoi tifosi. I fan saranno, finalmente, al completo sugli spalti, e spingeranno i due alfieri della Rossa. Leclerc e Sainz non vivono una fase esaltante della stagione. Charles ha visto sfumare ogni residua possibilità di rimonta, dopo un avvio di campionato, post summer break, a tinte orange. Carlos Sainz è quinto in classifica piloti, incalzato anche da Lewis Hamilton. Per i due ferraristi il problema principale è la mancanza di performance della F1 – 75. Da diversi GP la Rossa non riesce a trovare il ritmo giusto in gara. Se in qualifica i valori sono molto simili, la domenica la Red Bull Racing di Verstappen riesce sempre a fare la differenza.

Dopo aver sfatato il tabù della prima pole e vittoria a Silverstone, il madrileno è salito sul podio in una sola circostanza nei successivi cinque GP. L’avaria al motore in Austria gli ha tagliato le gambe, ma sono stati deludenti anche i risultati in Francia, Ungheria e Olanda. A Zandvoort il team ha commesso un errore clamoroso in occasione del primo cambio gomme. La posteriore sinistra non era ancora pronta e il driver ha perso una marea di secondi. La beffa, inoltre, nel finale di gara è arrivata per un unsafe release, proprio quando CS55 era risalito in quinta posizione. Alla fine è arrivato un ottavo posto che ha fatto scendere il morale dello spagnolo sotto i tacchi. Ferrari, c’è ancora una speranza? Arriva una novità per le ultime gare.

Ferrari, le aspettative di Carlos Sainz

L’obiettivo della Rossa sarà quello di concludere al meglio le ultime tappe del campionato. Il 2022 è stato un anno illusorio, pieno di problemi e delusioni. Alla fine di una stagione il risultato ottenuto a Monza pesa come un macigno anche sull’intero giudizio della stagione. Per questo motivo Carlos darà tutto, partendo dal fondo dello schieramento e sperando di infiammare i cuori dei tifosi sugli spalti. Sulla F1 – 75 del figlio d’arte del Matador dovrebbe essere montata l’ultima evoluzione del sistema ibrido, più leggero rispetto al suo predecessore. Una novità che non ha regalato molte soddisfazioni a Leclerc nella velocissima tappa di Spa Francorchamps.

Per Sainz, invece, le difficoltà di rimontare dal fondo si materializzeranno a Monza. Alla vigilia del round nel Tempio della velocità lo spagnolo a Marca ha dichiarato: “E’ un po’ frustrante perché in una gara come Monza si vuole brillare, ma penso che possiamo comunque fare bella figura davanti ai nostri tifosi partendo da dietro, sorpassando e facendo divertire i tifosi, sarà il mio obiettivo in gara. In ogni caso, la vittoria sembra un miraggio, soprattutto dopo quanto visto in Olanda. “Non so cosa sia successo, quanto sia dipeso dal surriscaldamento le gomme o nel mio caso dal contatto al via dell’Olanda con Hamilton e il danno al suolo, ma credo che il quadro più ampio è sapere che non abbiamo le prestazioni che desideriamo e che dobbiamo fare tutto il necessario per riportare il ritmo di gara che avevamo”.

La F1 – 75 ha fatto degli evidenti passi indietro e secondo molte voci vicine all’ambiente di Maranello, il fattore principale deriverebbe dal fondo introdotto al Paul Ricard. La vettura ha, certamente, avuto dei problemi inquietanti da allora. Per Carlos la stagione è stata un altalena di emozioni e di risultati contrastanti. La Mercedes ora si è portata a soli 30 punti, in classifica costruttori, dalla Scuderia. “Hanno fatto un ottimo lavoro nelle ultime gare, hanno fatto un grande salto. Sono gare, parte del fascino di Monza, belle da vedere. Sarà simile quest’anno nonostante le nuove vetture, la macchina davanti potrebbe essere seguita un po’ di più, ma non molto di più”, ha ammesso il madrileno.