Marc Marquez può arrivare in Ducati? Arriva la risposta di Tardozzi

Ducati continua a sognare Marc Marquez in rosso? La domanda è stata posta al team manager Davide Tardozzi.

Marc Marquez è finalmente ritornato in pista in occasione del test IRTA di Misano. Ha compiuto una quarantina di giri, ma ancora non è dato sapere se lo rivedremo a tempo pieno a cominciare dal GP di Aragon o se i medici gli consiglieranno di attendere per non rischiare. Nonostante l’osso si sia consolidato da settimane lo sforzo è ancora difficile da sostenere e quindi nei prossimi giorni sapremo se sarà pronto per il MotorLand.

Marc Marquez in Ducati
Marc Marquez in Ducati

Per Pecco Bagnaia potrebbe essere un rivale in più da affrontare in questo finale di stagione. Proprio lo scorso anno a Misano il pilota delle Ducati rimediò una caduta mentre era in testa alla gara, porgendo la vittoria a Marc sul piatto d’argento. Presto i due ritorneranno a battagliarsi in pista: ” Che bello sarebbe. È già stato bello vederlo nel GP senza correre – ha detto Davide Tardozzi, team manager Ducati, in un’intervista ad ‘AS’. Ho parlato con lui sabato sera. È un ragazzo incredibile, con una passione e una volontà tremende, e anche con un’intelligenza rilevante”.

Bagnaia e Marc Marquez nel ricordo di Aragon

Negli anni precedenti si era fatto un gran parlare di Marc Marquez in Ducati, ma evidentemente la Casa emiliana non può concedersi ingaggi altissimi dopo l’era Jorge Lorenzo. Eppure dal prossimo anno ci sarà suo fratello Alex sulla Desmosedici del team Gresini, da qualcuno visto come un preludio per il passaggio in Ducati del fratello maggiore a scadenza di contratto con Honda. “Lascia che faccia il suo percorso. La prima cosa per lui è tornare ad essere Marc e vincere con la Honda. Voglio che sia il vero Marc Márquez perché dà più soddisfazione quando sai di aver battuto il migliore”.

Davide Tardozzi però il suo campione ce l’ha in casa ed è Pecco Bagnaia, capace di vincere quattro gare consecutive con la Rossa, un’impresa mai riuscita a nessuno altro pilota nella storia del marchio. Il successo di Misano di domenica scorsa ha riportato alla mente la sfida del torinese contro Marc ad Aragon nella stagione 2021. “Enea è stato velocissimo, ma Pecco non ha sbagliato per tutta la gara. Come è successo nella sua prima vittoria, contro Marc in Aragona l’anno scorso – ha proseguito il manager Ducati -. Quella è la testa del campione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La vittoria del titolo iridato non è impossibile, ma non bisogna sottovalutare Fabio Quartararo e la sua Yamaha M1. In questa stagione ha sfoggiato prestazioni da numero uno e vincere non sarà sempre così scontato per Bagnaia, che deve recuperare 30 punti in classifica dopo la vittoria di Misano. “Il prossimo passo sarà provare a vincere ad Aragon. Se vinciamo anche in Aragona…”.