Ruba una Madzda e scappa in un luogo improbabile: il finale è folle

Una storia pazzesca riguarda un ladro e una bellissima Mazda. L’uomo al volante infatti si è buttato in una situazione pittoresca.

Ecco cosa può succedere quando si decide di rubare qualcosa, ma non si è del tutto lucidi. La vicenda grottesca e decisamente sui generis è avvenuta in Spagna. Un malvivente si è avvicinato ad una vettura in sosta e l’ha sottratta dandosi poi alla fuga. In preda all’ansia di darsela alla gambe, anziché scegliere la strada, si è buttato sulla scalinata della stazione degli autobus rimanendo incastrato a causa del corrimano.

Mazda (Adobe-Stock)
Mazda (Adobe-Stock)

Insomma un errore di valutazione clamoroso degli spazi, che gli ha impedito altresì di scappare a piedi, in quanto le portiere erano bloccate. Per questo la polizia, immediatamente accorsa sul posto, è riuscita a fermarlo senza grosse complicazioni.

Ecco com’è finito il furto di una Mazda

L’evento come detto si è verificato nella capitale della penisola iberica Madrid. Il ladro in questione è un 36enne che, approfittando delle chiavi inserite nel quadro di una macchina parcheggiata, ha pensato bene di salirci e di partire come se fosse sua.

Peccato per lui che il colpo avvenuto nei pressi di Plaza Elíptica non sia però andato come avrebbe voluto. Annebbiato dalle sostanze stupefacenti a cui è risultato positivo, si è fiondato sulla scala del terminal dedicato al trasporto pubblico, rompendo, prima di arrivarci diverse porte di vetro incontrate sulla sua strada.

Impossibilitato a proseguire non appena cominciato a percorrere i gradini, l’uomo è stato fermato ed arrestato dalle forze dell’ordine. Nessuno è rimasto ferito, ma i danni ai corrimano, al veicolo e alle strutture che sono state buttate giù a mo’ di bulldozer sono stati tanti. Ci chiediamo solo se il risarcimento sia toccato al protagonista del fattaccio. Perché altrimenti sarebbe stata una vera e propria beffa.

Una beffa come quella capitata qualche tempo fa ad un altro povero automobilista, privato della propria Honda FR-V nel fresco post pandemia. Residente nelle Marche, a Fano, l’uomo di 42 anni accortosi che la macchina non era più dove l’aveva lasciata è ovviamente andato nel panico. 

Chiamate le autorità, queste si sono messe alla caccia del veicolo, salvo poi ritrovarlo, qualche ora dopo allo stesso posto. In quel frangente i criminali avevano preso al volo la prima vettura trovata sul percorso per dileguarsi in men che non si dica evidentemente dopo un furto. Il problema è che per farlo hanno commesso numerose infrazioni, tutte relative all’eccesso di velocità e in diverse località registrate dall’autovelox. Morale della favola il conto sarebbe ammontato a 900 euro, da recapitare alla vittima del fattaccio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Mano sul cuore la municipale di Pesaro ha rimosso due multe per un totale di 270 euro, al contrario quelle di Rimini e Riccione non ne hanno voluto sapere. Non fosse abbastanza neppure il giudice di pace ha accolto il ricorso. Questo perché l’auto non era assicurata per furto, di conseguenza la normativa prevede che le sanzioni spettino al proprietario.