Su TikTok la sfida per rubare le auto: incredibile quello che sta accadendo

I furti d’auto sbarcano sui social. Su TikTok e YouTube un tutorial per imparare a “portarsi a casa gratis” una KIA.

Tra le cose più fastidiose che si possono vivere nella vita, è scoprire che il proprio veicolo è stato rubato. Una sensazione terribile che si spera di non provare mai. Eppure, in un’epoca pazza in cui il rispetto del prossimo è pari a zero, e a trionfare è quasi sempre la sopraffazione, portare via qualcosa ad altri è diventato motivo di vanto.

Furto auto (Adobe Stock)
Furto auto (Adobe Stock)

Non si spiega altrimenti la recente iniziativa targata Stati Uniti che, di risposta ha ottenuto l’aumento esponenziale di sottrazioni di vetture, specialmente negli Stati del Winsconsin, Texas e Ohio.

Come rubare un’auto: la nuova challenge sui social

In un’epoca di sfide per ogni cosa, non poteva mancare pure questa. Si chiama “Kia Challengeed è diventata virale su TikTok e YouTube.

Protagoniste loro malgrado la KIA e altre automobili di produzione Hyundai.

I potenziali ladri, che si fanno chiamare “Kia Boys” , pubblicano dei video in cui nel dettaglio spiegano come portare via un veicolo non chiuso a chiave con l’utilizzo di un banale cavo USB. Il tutto con l’obiettivo di sfrecciare per le vie della propria città e fare festa. Quindi nessuno scopo di lucro, potremmo dire, come la rivendita del mezzo o dei suoi pezzi.

Per chi fosse curioso di saperne di più, gli basterà andare sull’account 414HypeHouse. Lì si può vedere come, una volta saliti sull’autovettura basta rimuovere la copertura della colonna sotto il volante e usare un cavo USB.

Fulcro dell’ideona sarebbe la città di Milwakee nel Wisconsin. La conseguenza, invece è stata la crescita del 2500% delle sottrazioni negli ultimi 12 mesi  per quanto concerne i modelli presi ad esempio nei tutorial.

Un balzo avanti che ha messo in allarme pure altri Stati tra cui la Florida. Il dipartimento di polizia di St. Petersberg ha lanciato la campagna #lockitup per avvisare i proprietari di macchine dei due marchi della problematica e incentivarli a usare la chiave dopo aver parcheggiato.

I modelli presi di mira sono quelli prodotti tra il 2011 e il 2012 per quanto concerne KIA e dal 2015 al 2021 per Hyundai. 

Sebbene evidentemente deboli sotto il fronte sicurezza, le due Case hanno dichiarato di non essere preoccupate per questo aumento dei furti d’auto, definendo le loro valutazioni della sicurezza, in linea con gli standard o addirittura meglio.

Se in apparenza la notizia potrebbe far sorridere, la realtà è ben diversa. Le forze dell’ordine della Florida hanno denunciato al Tampa Bay Times il ferimento o l’uccisione di diverse persone a causa della guida spericolata e degli incidenti provocati dai ladruncoli.