Sainz, pole sfiorata a Zandvoort: ecco cos’è mancato alla Ferrari

Carlos Sainz scatterà dalla terza posizione nel Gran Premio d’Olanda, dopo aver sfiorato il sogno della pole. Ecco le sue parole.

Quella di Zandvoort è stata una delle qualifiche più belle di questa stagione, con Max Verstappen e la sua Red Bull che hanno piazzato la pole position. Il campione del mondo ha girato in 1’10”342, battendo per soli 21 millesimi la Ferrari di Charles Leclerc e di 92 millesimi quella di Carlos Sainz. C’è stata davvero una dura battaglia tra questi tre, che hanno fatto una gran bella differenza rispetto agli altri.

Sainz (ANSA)
Sainz (ANSA)

Il quarto posto è infatti di Lewis Hamilton, staccato di oltre tre decimi dalla pole position, seguito da Sergio Perez e George Russell. C’è da dire che dall’Olanda, per quanto riguarda almeno le qualifiche, arrivano notizie positive per la Ferrari, che in Belgio si beccava qualcosa come un secondo al giro dalla RB18 del campione del mondo.

Guardando il bicchiere mezzo vuoto, viene da dire che la Red Bull e Verstappen sono riusciti a stare davanti su una pista favorevole alle Rosse, ma è chiaro che dalla pausa estiva in poi i valori in campo sono cambiati. Grande rammarico per Leclerc che aveva la pole position in tasca visto il record fatto segnare nel primo e nel terzo settore, ma a causa di alcuni piccoli errori nel tratto centrale si è dovuto arrendere al figlio di Jos.

Sainz, invece, ha fatto il suo alla grandissima, stravincendo il confronto con Perez e mettendosi subito dietro al compagno di squadra. Ciò significa che la Scuderia modenese avrà due punte contro una, perlomeno alla partenza, dal momento che Perez si troverà alle spalle della Mercedes di Hamilton.

Un sabato, dunque, che fa felici tutti lì davanti, e c’è da dire che la gara si preannuncia a dir poco scoppiettante. Carlitos è andato in netta crescita nelle ultime gare e proverà a fare il colpaccio, ma Verstappen venderà cara la pelle di fronte ai propri tifosi. Ormai che il mondiale è andato, le Ferrari non avranno nulla da perdere ed andranno sicuramente all’assalto della vittoria.

Sainz, ecco il suo commento dopo le qualifiche

Carlos Sainz prosegue il suo percorso di crescita, ed ormai appare in gran simbiosi con questa Ferrari. A vedere in pista la Rossa, ci è apparso di poter commentare una macchina del tutto diversa da quella che non stava in strada in Belgio. Sicuramente, le caratteristiche di una pista favorevole al Cavallino hanno dato una bella mano, ma non era facile riuscire a sfidare la Red Bull di Max Verstappen dopo quello che si è visto pochi giorni fa.

Sainz ha commentato quella che è stata la sua qualifica subito dopo il termine della sessione: “Sono contento del mio giro, è stato pulito e senza errori. È mancato davvero un mezzo decimo per battere Max e Charles, non è stata una qualifica semplice ed abbiamo fatto un lavoro discreto. Ero davvero al limite, la pista è molto dura soprattutto con queste macchine pesanti“.

Lo spagnolo ha concluso accennando a ciò che potrebbe accadere in gara in merito alla gestione delle gomme: “Nel long run c’è stato tanto degrado su questo tracciato, superare è molto difficile e ci saranno tante occasioni dal punto di vista strategico. Mi aspetto una grande battaglia, sono contento di essere così vicino alla Red Bull. Dovremo sfruttare al meglio quelle che saranno le nostre possibilità. Credo che ci divertiremo“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ciò che è certo è che ci sarà molto da divertirsi. Il passo della Red Bull e di Verstappen è stato impressionante in chiave gara, ma la Ferrari non è stata troppo lontana. La partenza assumerà un’importanza capitale vista la difficoltà in fase di sorpasso ed il ritmo gara che potrebbe avere la RB18. La speranza è che le strategie del Cavallino non facciano troppi danni, e che ci diano la possibilità di divertirci.