Bastianini, subito un aiuto da Bagnaia? Ecco come la pensa lui

Enea Bastianini è stato l’uomo più veloce delle prove libere del venerdì a Misano, mostrandosi in gran forma. Ecco le sue parole.

Il venerdì di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini si è concluso nel segno di Enea Bastianini, che a sorpresa si è preso il miglior tempo. Il “Bestia” ha girato in 1’31”517, precedendo per poco più di un decimo il suo futuro compagno di squadra, vale a dire Pecco Bagnaia.

Bastianini (Bonora Agency)
Bastianini (Bonora Agency)

Il rider riminese, a pochi chilometri da casa sua, è rimasto nascosto per tutto il giorno, ma c’è da dire che nel momento del time attack non si è certo fatto pregare. Da un certo punto di vista, Enea è stato anche fortunato, potendo approfittare proprio del traino di Pecco che gli ha dato dei riferimenti importanti nel giro decisivo.

Bastianini viene dalla prima pole position in carriera, ottenuta due settimane fa in Austria, anche se la gara non è andata di certo come sperava per via di un problema al cerchione causato da un passaggio troppo aggressivo su un cordolo. Tuttavia, Enea sembra essere molto motivato di fronte al pubblico di casa, ed anche la Ducati può ritenersi ben contenta di quanto accaduto quest’oggi.

Alle spalle del tandem di testa ci sono infatti altre due Desmosedici GP22, guidate da Jack Miller e Johann Zarco su quella del team Pramac. Sia quest’ultimo che Bagnaia sono stati protagonisti di due cadute nel turno pomeridiano, ma sono poi tornati in pista senza alcun problema. Quinto Fabio Quartararo, che è mancato nell’attacco al tempo, ma è apparso molto più che ben messo in condizioni di passo gara.

Bastianini, ecco le sue parole dopo le prove libere

Enea Bastianini si gode il miglior tempo nella prima giornata di libere a Misano, ma pensa già alla giornata di domani ed anche alla gara. Come giustamente sottolineato dal rider riminese, è un’ottima notizia vederlo subito davanti al venerdì, giornata nel quale era solito faticare rispetto al proseguimento del week-end.

Il “Bestia” è stato intervistato ai microfoni “SKY Sport F1“, raccontando quelle che sono le sue sensazioni: “Collaborazione con Pecco? Per essere venerdì e trovarmi già davanti è un grande risultato per noi, vuol dire che stiamo migliorando in questa fase che sembrava critica. Va molto bene così, per quanto riguarda Pecco beh, si, ci siamo aiutati e credo che anche lui mi ha dato una gran bella mano“.

Bastianini ha aggiunto: “Nel momento in cui ho rallentato per la bandiera gialla io ho rallentato e lui mi ha passato, quindi, ho avuta la fortuna di poterlo avere come riferimento nel mio giro più veloce. Tuttavia, mi ritengo molto contento e soddisfatto, andare così forte sin dal venerdì è un ottimo segno. L’addio di Giribuola? Una brutta botta per me, non me lo aspettavo che andasse via. Capisco sia lui che la Ducati quindi l’ho accettato, dovremo andare avanti“.

Credo che loro mi metteranno a disposizione una persona molto competente. Ci sono delle cose che non dipendono da me che hanno creato tutta questa situazione. Mi dispiace molto per lui, avevamo un ottimo rapporto. Se il tira e molla tra me e Ducati mi ha fatto perdere il focus nelle gare più difficili? Io penso che non abbia inciso più di tanto questa cosa, però della confusione l’ha creata sicuramente“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Enea ha poi concluso proseguendo il discorso relativo alla battaglia interna con Jorge Martin per il posto in Ducati: “Anche fuori dalla pista si parlava tanto di tutto ciò, c’era una battaglia mediatica con Jorge. Credo comunque che il motivo principale fosse un qualcosa a livello tecnico. Ho fatto tanti cambiamenti sulla moto, ora ho come obiettivo il divertimento, non devo farmi troppe aspettative. Quindi, dovrò guidare tranquillo e pensare a finire in maniera positiva questa stagione, poi parleremo alla prossima stagione“.