Zarco, poteva andare in Ducati ufficiale? Svelati tutti i dettagli

Johann Zarco è stato tra i protagonisti della conferenza stampa di Misano. Il francese è stato appena confermato dalla Pramac per il futuro.

La stagione di MotoGP targata 2022 fa tappa in questo fine settimana sul tracciato di Misano, dove i piloti arrivano con una situazione di mercato per la prossima annata che inizia ad essere praticamente definitiva. Ad esempio, Johann Zarco ha trovato conferma presso il team Pramac della Ducati, gestito da Paolo Campinoti.

Zarco (ANSA)
Zarco (ANSA)

L’annuncio risale ormai ad un paio di settimane fa, con il rider francese che verrà nuovamente affiancato da Jorge Martin. Lo spagnolo sicuramente si augurava di andare nel team ufficiale della casa di Borgo Panigale, ma Gigi Dall’Igna ed i suoi uomini hanno poi optato per il nostro Enea Bastianini.

Il “Bestia” farà dunque coppia con Pecco Bagnaia, e le Rosse torneranno ad essere guidate da due italiani per la prima volta dopo tre anni, l’ultima era stata nel 2020 con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, i quali abbandonarono entrambi la Ducati al termine di quella stagione.

Come dicevamo, Zarco e Martin continueranno insieme con la Pramac, ed il prossimo sarà il terzo anno consecutivo in cui divideranno il box. Il francese è ancora a caccia della prima vittoria in carriera, dopo la grande illusione di Silverstone che ha rappresentato un bel colpo al suo morale.

Johann aveva fatto segnare una splendida pole position e stava dominando la corsa nei primi giri, quando è scivolato ritrovandosi costretto al ritiro. Tutto sommato, la sua stagione è comunque positiva, con 125 punti in classifica che lo posizionano al quarto posto davanti a Jack Miller e Bastianini. Per questa piazza sarà battaglia fino all’ultima gara.

Zarco, ecco le sue parole in conferenza stampa

Johann Zarco è stato uno dei protagonisti della conferenza stampa del giovedì di Misano, alla vigilia di uno degli appuntamenti storicamente più attesi di tutta la stagione. Il tracciato dedicato alla memoria di Marco Simoncelli è molto amato dai piloti, e le variabili non mancheranno di certo.

Ecco il commento del rider transalpino: “Se sono felice del rinnovo con Ducati Pramac? Assolutamente, bisognava soltanto aspettare che tutto venisse confermare in Ducati. L’idea di continuare con Pramac è ottimo per me, riusciamo a lavorare bene con materiali di prima scelta, e poi l’impressione è che le cose stiano andando bene con Ducati. È un piacere poter confermare la propria condizione, essere titolare in una squadra è sempre un piacere. Sono un vecchietto rispetto ai giovani, ma mi piace portare risultati e restare nel giro“.

Quando un pilota va bene è un’ottima notizia anche per gli sponsor dei team satelliti. Se sono mai stato in lizza per il ruolo di pilota nel factory team? Con loro ho sempre avuto buoni rapporti, ma sono abbastanza vecchio per scherzare con loro, quando si chiedevano se prendere un pilota italiano o uno spagnolo io gli ho detto che la Francia stava nel mezzo, ma ovviamente sto scherzando“.

Zarco ha poi spiegato che non c’è mai stata la concreta possibilità di passaggio alla squadra ufficiale della Ducati: “Loro mi hanno detto chiaramente che vogliono puntare sui più giovani, ma mantenere qualcuno nel team satellite che funziona bene è importante. I giovani bravi vengono formati nelle squadre come la Pramac, per poi spostarsi nella squadra ufficiale. È anche difficile motivare gli sponsor per il team satellite se i piloti più forti se ne vanno, io mi auguro di farcela“.

Sicuramente, il team Pramac avrà a disposizione, ancora una volta, una coppia molto solida, con il francese che dovrà cercare di togliersi di dosso il tabù di una vittoria che è ormai divenuta una maledizione. Le occasioni non mancheranno in questa stagione, e potrebbe provarci già da Misano. Johann va sempre forte sul bagnato, e se la pioggia dovesse arrivare al sabato, potrebbe rientrare tra i favoriti per il miglior tempo.