Marquez, adesso c’è il nuovo obiettivo: ecco cosa vuole fare

Marc Marquez si avvicina al suo rientro in MotoGP, e prima del GP di Misano ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco cosa ha detto.

La MotoGP entra nel week-end del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, dove proseguirà la sfida mondiale. L’assente di lusso sarà ovviamente Marc Marquez, che proprio in Italia ha disputato la sua ultima corsa prima di annunciare lo stop dovuto alla nuova operazione a cui è stato sottoposto.

Marquez (ANSA)
Marquez (ANSA)

In quell’occasione, il Motomondiale era di scena al Mugello, ed è l’ultima volta che abbiamo visto all’opera l’otto volte campione del mondo. La Honda sta vivendo la peggior stagione della sua carriera, con un’assenza dal podio che perdura ormai da dodici gare. Il miglior risultato di questo campionato è stato il terzo posto di Pol Espargaró arrivato in Qatar, e c’è da dire che all’epoca le aspettative erano alle stelle.

Infatti, quella di Losail non è mai stata una buona pista per la casa giapponese, che non vince lì dal 2014 proprio con Marquez. La RC213V nettamente rinnovata aveva dato degli ottimi riscontri sin dai test di Mandalika, dove lo stesso Pol aveva fatto registrare il miglior tempo.

Le buone premesse erano state confermate in Qatar, dove Espargaró aveva condotto autorevolmente la corsa sino alla rimonta finale della Ducati del Gresini Racing con Enea Bastianini, che nel momento del suo sorpasso aveva causato un lungo al nativo di Granollers, finito così terzo dietro anche alla sorprendente KTM di Brad Binder.

Purtroppo per la Honda, si trattò soltanto di un clamoroso abbaglio, visto che sin dall’appuntamento successivo in Indonesia i risultati divennero pessimi. Nel Warm-up bagnato di Mandalika, Marc fu protagonista di una terribile caduta che lo costrinse a saltare due gare per un sospetto caso di diplopia, fortunatamente poi superato senza problemi.

Al rientro ad Austin, il nativo di Cervera concluse al sesto posto dopo un’esaltante rimonta dal fondo della griglia, in cui era precipitato dopo essere rimasto praticamente fermo alla partenza. Senza quell’inceppo, lo spagnolo avrebbe probabilmente vinto, ma si è trattato dell’unica domenica positiva della sua stagione. Dopo l’annuncio dello stop, Marc è stato sostituito da Stefan Bradl, che poco ha potuto visto il mezzo tecnico a disposizione.

Marquez, ecco le sue parole prima di Misano

La Honda senza Marc Marquez non ha alcuna speranza di primeggiare, ed è forse per questo che l’otto volte campione del mondo ha deciso di fermarsi per sottoporsi ad un nuovo intervento chirurgico. La sua volontà è quella di tornare al massimo della forma, anche se difficilmente lo rivedremo di un’altra categoria come eravamo abituati prima della caduta di Jerez de la Frontera del 2020, un evento maledetto per lui e la MotoGP.

In questi giorni, la squadra diretta da Albert Puig ha annunciato che lo spagnolo verrà affiancato da Joan Mir per la prossima stagione. Il campione del mondo di due anni fa, in uscita dalla Suzuki dopo l’annuncio dell’addio di questa casa, andrà a rimpiazzarare proprio Pol Espargaró, che si dirigerà verso la KTM dopo due anni piuttosto negativi ed avari di soddisfazioni, escludendo un secondo posto a Misano lo scorso anno, la pole position di Silverstone ed il terzo gradino del podio ottenuto quest’anno in Qatar.

Marquez, dal canto suo, ha una gran voglia di tornare a correre, e la notizia degli ultimi giorni è davvero splendida per lui ed i suoi tifosi: il rider iberico ha infatti ottenuto l’ok dal suo staff medico per tornare ad allenarsi in moto, ed è probabile che lo rivedremo in pista per una gara già prima della fine di questa stagione.

Nel corso dello speciale curato dalla Honda ed intitolato “Dietro al sogno“, il nativo di Cervera ha parlato del suo prossimo obiettivo: “Non sogno delle vittorie, io voglio soltanto tornare a correre senza provare alcun tipo di dolore“. Parole eloquenti le sue, che rendono bene l’idea della sofferenza provata negli ultimi due anni.