MotoGP, GP di Misano: Orari TV e streaming su SKY e TV8

La MotoGP torna in Italia domenica prossima per il Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini. Ecco tutte le info utili per il week-end.

Dopo una settimana di pausa, la MotoGP si prepara a tornare in pista per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, che si disputerà come da tradizione sul circuito di Misano Adriatico, dedicato alla memoria del nostro indimenticabile Marco Simoncelli. Su questo tracciato, nell’ultimo biennio, si erano disputate ben due tappe per stagione, vista l’emergenza Covid-19 che aveva reso difficili gli spostamenti nei paesi più remoti.

MotoGP (ANSA)
MotoGP (ANSA)

La top class torna in Italia con una situazione di classifica che vede Fabio Quartararo in totale gestione, forte dei suoi 200, contro i 168 di Aleix Espargaró. L’alfiere dell’Aprilia può dirsi soddisfatto a metà, visto che la frattura al piede maturata nelle ultime libere di Silverstone ha davvero messo una pietra pesante sulle sue ambizioni iridate.

In quel fine settimana, il nativo di Granollers sembrava essere lanciato verso la pole position e la vittoria, ma la scivolata ed il conseguente infortunio lo hanno costretto a rallentare il passo, portandolo a conquistare un nono posto, che ha preceduto il sesto del Red Bull Ring.

Una delusione non da poco per Aleix, che sin qui era stato l’unico in grado di restare nella scia di Quartararo, ad oggi con una marcia in più rispetto ai suoi rivali in MotoGP. Colui che sta attraversando un grandissimo momento di forma è sicuramente Pecco Bagnaia, che ha ottenuto ben cinque vittorie in questa stagione (nessuno come lui), e che proviene da tre affermazioni consecutive.

Dopo i ritiri di Barcellona e del Sachsenring, il mondiale del rider torinese sembrava finito, con un distacco che era arrivato a quasi 100 punti. In seguito, il pilota della Ducati si è totalmente reinventato, riuscendo a ricucire lo strappo sino a dimezzarlo, ed ora le lunghezze da recuperare sono 44.

A dargli una bella mano ci ha pensato lo stesso Quartararo con la caduta di Assen, arrivata nel tentativo di scavalcare Aleix Espargaró, ed anche l’ottavo posto del campione del mondo di Silverstone, frutto di una scelta di gomme del tutto errata. “El Diablo” ha però dato una bella spallata alle ambizioni dei rivali in Austria, dove ha ottenuto un fantastico secondo posto su una pista totalmente a favore della Ducati.

Tutti ricorderete quanto accadde lo scorso anno nella prima delle due tappe disputate a Misano, con Bagnaia e Quartararo che diedero vita ad un duello meraviglioso, che regalò a Pecco la seconda vittoria consecutiva dopo quella maturata ad Aragon contro Marc Marquez. La Yamaha dovrebbe ben adattarsi a questa pista, dove Fabio vinse il mondiale con due tappe di anticipo la scorsa stagione.

MotoGP, ecco gli orari e le informazioni sul GP di Misano

Pecco Bagnaia, con la vittoria in Austria della scorsa settimana, ha agguantato le nove vittorie in top class ottenute di Loris Capirossi, iniziando ad entrare anche nel gruppo dei più forti di sempre in Ducati, ovviamente per quanto riguarda la MotoGP. Se abbiamo già menzionato la grande vittoria dello scorso anno nella prima tappa di Misano, più deludente fu invece la seconda, corsa sotto le insegne del GP dell’Emilia Romagna e del Made in Italy.

Le Ducati dominarono gran parte della corsa, ma sia Pecco che Jack Miller caddero, spalancando le porte alla doppietta della Honda, con Marc Marquez primo davanti a Pol Espargaró. A gongolare ci pensò però Fabio Quartararo, che dopo una qualifica da incubo che lo vide partire dalle retrovie mise le mani sul primo titolo mondiale della sua carriera in MotoGP, chiudendo la pratica con due gare di anticipo sulla fine della stagione.

La battaglia sarà sicuramente di altissimo livello, non dimenticando che potrebbe esserci qualche outsider. Arriverà sicuramente con le motivazioni a palla il nostro Enea Bastianini, che pochi giorni fa è stato annunciato come nuovo pilota ufficiale della Ducati, dove affiancherà Bagnaia e rimpiazzerà Miller. Il “Bestia” ha smentito i pronostici che vedevano Jorge Martin come grande favorito, prendendosi la sella che si meritava.

Lo spagnolo, invece, rimarrà in Ducati Pramac al fianco di Johann Zarco, una coppia ormai ben collaudata e che sarà assieme per il terzo anno consecutivo. Tra le curiosità c’è anche la situazione legata a Marquez, che sarà al box della Honda e che potrà ora tornare ad allenarsi su una moto. La speranza è di poterlo rivedere in gara prima della stagione, anche se non sarebbe giusto forzare il rientro qualora le cose non dovessero andare come previsto. L’otto volte iridato sta ormai per tornare.

Di seguito trovate gli orari televisivi del prossimo fine settimana:

Orari TV GP d’Austria su SKY

Venerdì 19 agosto

Prove libere 1

  • Moto3 09:00
  • MotoGP 09:55
  • Moto2 10:55

Prove libere 2

  • Moto3 13:15
  • MotoGP 14:10
  • Moto2 15:10

Sabato 20 agosto

Prove libere 3

  • Moto3 09:00
  • MotoGP 09:55
  • Moto2 10:55

Qualifiche 

  • Moto3 12:35
  • Moto2 15:05
  • MotoGP (FP4) 13:30
  • MotoGP 14:10

Domenica 21 agosto

Warm up

  • Moto3 09:00
  • Moto2 09:20
  • MotoGP 09:40

Gare

  • Moto3 11:00
  • Moto2 12:20
  • MotoGP 14:00

Orari TV GP d’Austria TV8

Sabato 20 agosto

In diretta stessi orari di SKY Sport

Domenica 21 agosto

  • Moto3 In diretta
  • Moto2 In diretta
  • MotoGP In diretta