Aleix Espargarò, messaggio a Quartararo: ecco il suo grande obiettivo

Sperava andasse meglio in Austria, ma Aleix Espargarò incassa il sesto posto di oggi e spera di tornare davanti nelle prossime gare del campionato.

Il weekend al Red Bull Ring si è rivelato più difficile del previsto dell’Aprilia. Le caratteristiche del circuito non si sono sposate alla perfezione con quelle della RS-GP. Aleix Espargarò ha concluso la gara in Austria al sesto posto, mentre Maverick Vinales addirittura tredicesimo dopo un buon inizio.

Aleix Espargaro (Foto LaPresse)
Aleix Espargaro, pilota Aprilia MotoGP (Foto LaPresse)

Considerando che Fabio Quartararo è arrivato secondo, adesso Espargarò si ritrova a -32 dal leader della classifica. E ha un Francesco Bagnaia, oggi vincitore, che gli si è portato a -12. Anche la seconda posizione nella graduatoria è a rischio, dato il rendimento recente (tre vittorie di fila) del pilota Ducati.

Il team di Noale cercherà di riscattarsi nei prossimi appuntamenti in calendario. Già a Misano l’auspicio è quello di tornare a lottare per le posizioni che più contano. Il potenziale della squadra e dei piloti è superiore a quello che si è visto a Spielberg.

MotoGP Austria, il commento post gara di Aleix Espargarò

Espargarò al termine della corsa ha così commentato il risultato di oggi al Red Bull Ring: “Ho provato di tutto. Per tutto il weekend siamo stati veloci nella seconda parte del circuito – riporta Marca.come lenti nella prima. Il motore ha funzionato bene, però in rettilineo abbiamo sofferto le vibrazioni, ci hanno fatto perdere terreno. A fine gara non ne avevo più, perché all’inizio ho dovuto forzare con le gomme”.

Aleix non aveva avuto uno spunto efficace alla partenza, ha dovuto rimontare e poi ha cercato di tenere il ritmo dei migliori senza riuscirci. Era anche arrivato a meno di un secondo da Quartararo a un certo punto, però poi il francese ha allungato e lui ha perso terreno ritrovandosi imbrigliato in una lotta con altri piloti.

Espargarò commenta anche il fatto di essere più distante dal rivale Yamaha: “Abbiamo perso dei punti e questo mi infastidisce. Però sono orgoglioso delle nostre prestazioni, ho ottenuto il massimo possibile. La stagione è lunga e arriveranno circuiti più favorevoli all’Aprilia”.

Il team di Noale dovrà anche capire cosa non abbia funzionato allo start, perché il pilota ha avuto un problema con l’abbassatore della sua RS-GP. Un guaio che si era già presentato durante il weekend e che merita un’investigazione interna affinché non si verifichi di nuovo. A Misano Adriatico tra due settimane ci sarà voglia di riscatto.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Espargarò, interpellato da Sky Sport MotoGP, non smette di pensare di poter vincere il titolo: “Io ci credo molto e anche la mia squadra. Se vedi le ultime gare, vedi che sono sempre stato tra i migliori. Ho la velocità dei top. Dobbiamo anche ricordare che io e Aprilia non abbiamo mai lottato per il mondiale”. Appuntamento in Italia per la prossima gara.