MotoGP, arriva l’annuncio a sorpresa: nuovo team con un pilota da urlo

In MotoGP arriva un annuncio a sorpresa. Nuovo team in arrivo che si è assicurato le prestazioni di uno dei migliori piloti in griglia.

Il weekend dell’Austria ha portato con sé la prima grande novità in ottica prossimo campionato. Dal 2023 la scuderia KTM cambierà nome e passerà dall’essere Tech3 a Factory Team GasGas.

MotoGP (AdobeStock)
MotoGP (AdobeStock)

Sulla carena della RC16 campeggerà dunque uno sponsor spagnolo. E iberico sarà pure uno dei due portacolori, ossia Pol Espargaro.  Il secondo corridore resta ancora un mistero.

MotoGP, Tech3 si rivoluziona: cosa succederà

La partnership con la Casa di Salt non è una novità assoluta per gli austriaci, vista l’ottima collaborazione con l’equipe Aspar in Moto2 e soprattutto in Moto3, dove sta primeggiando nella categoria più piccola con Sergio Garcia.

KTM GasGas Factory Team (GasGas Official)
KTM GasGas Factory Team (GasGas Official)

L’ingresso in MotoGP è comunque una mossa strategica. Sicuramente ben accolta dal manager Hervé Poncharal che finalmente, per i suoi ragazzi, potrà aver del materiale tecnico da squadra ufficiale.

Sul fronte formazione, il brand di Mattighofen ha deciso di puntare sull'”usato sicuro”. Il centauro di Granollers è una vecchia conoscenza sia del brand dell’Alta Austria, avendo sposato la sua causa sin dal sua esordio, raccogliendo tra l’altro anche discreti risultati nel 2020, sia del gruppo di lavoro guidato dal dirigente francese che lo accolse, come Yamaha, nel 2014, dopo aver conquistato il titolo nella categoria cadetta.

GasGas è un marchio vincente. Ha raggiunto subito un incredibile livello di prestazioni in discipline come MXGP, Supercross, Enduro e Rally, dove abbiamo conquistato gran premi, Mondiali e trofei legati al pilota. È un marchio relativamente nuovo per noi che ci porterà ad obiettivi inediti. Speriamo che i tifosi continuino a seguirci”, ha affermato il direttore motorsport del costruttore rosso-giallo Pit Beirer.

Questa unione ha portato a importanti traguardi nelle classi inferiori, l’augurio è di poterci ripetere anche in quella più complessa“, ha proseguito. “Voglio ringraziare Hervé e  Tech3 per aver mantenuto una mentalità aperta e per sostenuto questo cambiamento“.

Entusiasmo a pare il punto interrogativo riguarda le prestazioni che potranno essere garantite. “È un viaggio inedito, ma so che il marchio si distinguerà subito. Inoltre, la squadra, i rider e il management daranno il loro contributo per fare un salto di qualità nella classe regina“, ha invece considerato Hubert Trunkenpolz, parte del consiglio direttivo.

Mentre in HRC sembra scontato l’arrivo di Joan Mir, qui le opzioni sono numerose. Ad oggi gli indizi e le voci danno per certa una conferma, quella di Remy Gardner, sebbene non sia da escludere una new entry. Nello specifico parliamo di Augusto Fernandez, che sta ben figurando nella ex 250.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

A otto round dalla fine dell’annata, la KTM non è messa benissimo nella classifica generale marche. Per trovarla bisogna scendere in quarta piazza delle sei iscritte. Va da sé che pure tra i conduttori la situazione non sia esaltante. L’australiano è attualmente 23esimo con appena 9 punti, mentre Raul Fernandez, molto probabilmente in uscita, è appena una posizione indietro con appena 5 lunghezze. Un ruolino di marcia insufficiente, che il nuovo ossigeno portato dal nuovo sponsor potrebbe ribaltare l’anno venturo.