Binotto, arriva l’elogio a sorpresa di un ex Mercedes: parole spiazzanti

Norbert Haug ha espresso ammirazione nei confronti di Mattia Binotto, team principal della Ferrari spesso criticato da media e tifosi.

La Ferrari sicuramente non sta sfruttando pienamente il potenziale tecnico di cui dispone nel campionato 2022 di F1. La nuova monoposto è altamente competitiva, in grado di poter lottare con la Red Bull, ma sono stati troppi i passi falsi commessi durante la stagione.

Mattia Binotto (Ansa Foto)
Mattia Binotto, team principal della Ferrari (Ansa Foto)

Ci sono stati alcuni problemi di affidabilità, delle scelte strategiche sbagliate e anche qualche errore di guida dei piloti. Un mix di cose che oggi fa essere Charles Leclerc indietro di 80 punti rispetto a Max Verstappen nella classifica generale. E la scuderia di Maranello è ritardo di quasi 100 punti da quella di Milton Keynes nella graduatoria costruttori.

Rimontare sarà molto complicato, una mission impossibile praticamente. Servirebbero alcuni colpi fortuna e anche che la Ferrari diventasse perfetta nelle ultime nove gare del Mondiale. Visto il trend prima della pausa del campionato, è difficile immaginare che il team italiano riesca ad essere impeccabile.

F1, Norbert Haug elogia Mattia Binotto

Quando le cose non sono andate bene in casa Ferrari, spesso ci sono state critiche nei confronti di Mattia Binotto. Essendo lui il team principal e avendo la responsabilità di scegliere le persone che occupano determinate cariche all’interno della squadra, è stato più volte al centro di commenti negativi. Soprattutto in quelle gare nelle quali si sono verificati errori nelle strategie.

A volte i tifosi della scuderia di Maranello non hanno neppure gradito certe sue dichiarazioni ai media. Ad esempio, al termine del Gran Premio d’Ungheria il dirigente sportivo ferrarista ha un po’ faticato ad ammettere che con Leclerc fosse stato compiuto uno sbaglio di strategia, nonostante fosse palese che montare le gomme dure sarebbe stato un buco nell’acqua clamoroso. Ovviamente Binotto cerca di prendere le difese dei suoi uomini ed è legittimo, però di fronte a errori grossolani serve assunzione di responsabilità. È evidente che al muretto rosso qualcosa non funzioni perfettamente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Norbert Haug, ex capo di Mercedes Motorsport, in un’intervista concessa a Sport1 ha elogiato Binotto proprio per i modi che utilizza nell’analizzare le gare e nel rispondere alle osservazioni negative: “Per me è davvero ammirevole vedere Mattia Binotto spiegare sempre tutto. La sua calma, la sua compostezza e il modo in cui descrive l’intera faccenda sono davvero sorprendenti. Questa è certamente una qualità molto positiva”. In mezzo a vari critici c’è anche chi, invece, lo apprezza.