Jeep Grand Cherokee 4Xe, ecco cosa ci aspetta: tutte le novità

La 5a generazione del SUV più premiato di sempre arriva con un sistema di propulsione ibrido plug-in da 380 CV. Grandi novità in casa Jeep.

Il battesimo ufficiale, almeno per quel che riguarda il pubblico italiano, c’è stato a fine giugno quando nuova Grand Cherokee 4xe è stato il modello che Jeep ha scelto di esporre in occasione del Milano Monza MotorShow 2022, salone dell’auto plein air di scena nella splendida cornice di piazza Duomo a Milano.

Jeep (ANSA)
Jeep (ANSA)

Arrivata alla sua quinta generazione, Grand Cherokee non è solo un’auto iconica ma anche un vero successo di mercato e critica che nel corso degli anni gli ha consegnato lo scettro del SUV più premiato di sempre. Inoltre, per tempi di arrivo sul mercato e qualità che porta in dote la nuova Grand Cherokee è più che mai il classico tassello mancante e  di prestigio che va a completare una gamma, la 4xe plug in hybird di Jeep, che sta letteralmente dominando il mercato dei LEV in Italia dopo il primo semestre 2022.

Archiviato il successo della versione di lancio, denominata Launch Edition ed andata sold out in sole poche settimane, Grand Cherokee è pronta ad arrivare in Europa in quattro diversi allestimenti, Limited, Trailhawk, Overland e Summit Reserve, tutti accomunati da una capacità di trazione integrale avanzata e dal propulsore 4xe Plug-in Hybrid.

Jeep Grand Cherokee 4Xe pronta a conquistare il mercato europeo

Nuova l’architettura su cui si sviluppa la vettura, che combinata allo sviluppato profilo aerodinamico consegna migliori prestazioni, maggiore sicurezza ed affidabilità, e al tempo stesso riduce il peso, i rumori e le vibrazioni interne.

Jeep Grand Cherokee 4Xe
Jeep Grand Cherokee 4Xe

Nuovo anche il design degli esterni così come quello degli interni, realizzati questi ultimi con una cura quasi artigianale dei dettagli ed arricchiti dal sistema Uconnect5, inedito pacchetto tecnologico dotato di schermo da 10,1 pollici e un cluster strumenti digitale da 10,25 pollici con capacità di risposta cinque volte superiore alla media ed aggiornamenti over-the-air. Disponibili anche un doppio schermo sempre da 10,25 pollici per il passeggero e per il parabrezza. Una tecnologia all’avanguardia che rappresenta un’anteprima assoluta nel segmento dei SUV “full-size”.

Sotto il cofano, come detto, l’innovativa tecnologia ibrida plug-in 4xe di casa Jeep, che nel caso della Grand Cherokee combina un motore 2.0 benzina turbo quattro cilindri, a due unità elettriche ed un pacco batterie da 400 volt, per una potenza combinata di 380 CV e 51 km di autonomia in modalità cento per cento elettrica. Restando in termini di numeri: 637 Nm di coppia ed un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, per un concentrato di prestazioni ed efficienza regolamentate da una trasmissione automatica otto rapporti TorqueFlite.

Tante novità in arrivo

Più che mai avanzata e senza eguali, anche in termini di sicurezza, è la sua capacità off road, con i sistemi di trazione 4×4 Quadra Trac II e Quadra Drive II, oltre alle sospensioni pneumatiche e il Selec-Terrain, che garantiscono un dinamismo fuoristrada davvero inarrivabile.

Tre le diverse modalità di guida, azionabili in maniera molto facile ad intuitiva con dei pulsanti posizionati sulla plancia, alla sinistra del volante. La modalità Hybrid, che ottimizza l’energia prodotta dalla batteria e la potenza del motore offrendo la migliore combinazione tra efficienza e prestazioni, la Electric, dove si sfrutta al massimo l’energia del motore elettrico, ed infine la eSave, dove il ruolo principale lo svolge il motore termico permettendo di risparmiare la batteria per utilizzi successivi.

Già ordinabile ed attesa nei concessionari Jeep a partire dal prossimo autunno, la nuova Grand Cherokee arriva sul mercato anche con un pacchetto di sistemi di assistenza alla guida più che mai all’avanguardia che le consegnano anche l’abilitazione al livello L2 di guida autonoma.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base