Come sta Marc Marquez? Ce lo mostra lui con un video

Dopo il quarto intervento al braccio destro, Marquez sta mostrando ai suoi fan con alcune immagini come procede il recupero.

“Maledetto il giorno in cui mi sono infortunato”. Potrebbe essere il titolo di un film di Hollywood con protagonista Marc Marquez. E non è uno scherzo, perché davvero lo spagnolo non vede l’ora di cancellare dalla mente quel GP di esordio del 2020 a Jerez che ancora oggi ne sta condizionando la salute. Sì perché prima del pilota viene l’uomo e quel braccio destro non gli ha mai dato tregua. Almeno fino a qualche settimana fa, quando una nuova operazione sembra aver messo fine a un calvario che ora vede una fine.

Marc Marquez (ANSA)
Marc Marquez (ANSA)

Da quella caduta in Spagna, mentre tentava un recupero record su Fabio Quartararo, ne ha passate di tutti tipi Marquez. Ben tre operazioni, una stagione saltata (quella 2020) ma sempre tanto dolore. E due mesi fa la notizia del nuovo intervento che lo terrà fuori forse fino a fine anno ma che almeno gli sta dando la speranza che, una volta per tutto risolverà ogni problema e tornerà quello di prima.

Marquez continua il recupero (col sorriso)

Non passa giorno che Marquez tenga informati i suoi tifosi sull’andamento del suo recupero. Il 15 luglio scorso il dottor Sanchez Sotelo, che ha diretto l’equipe che ha operato il campione di Cervera, ha confermato che la visita ha evidenziato una “buona evoluzione clinica e radiologica che consente di progredire nel programma di mobilità e recupero della forza del braccio destro”. E tolto il tutore, Marc ha potuto cominciare realmente la riabilitazione, ma con movimenti molto delicati per non andare a sforzare troppo la parte operata.

Stavolta, rispetto al passato dove ha anche sbagliato, bruciando le tappe, Marquez sta veramente procedendo con la politica dei piccoli passi. Ha sofferto troppo fisicamente e non vuole più vivere con quei dolori e fastidi che lo hanno condizionato nella vita di tutti i giorni. Sì, perché la pista è passata repentinamente in secondo piano, perché l’obiettivo primario era tornare a vivere la quotidianità senza condizionamenti. E solo così potrà tornare a fare anche quello che più ama, ossia guidare una MotoGP e soprattutto battagliare non solo per la vittoria di qualche GP ma anche per il Mondiale.

Nelle ultime settimane il pilota Honda ha condiviso i suoi progressi con i suoi follower sui social network attraverso foto e video. L’ultimo post è eloquente: ha voluto mostrare a tutto com’è la sua giornata, durante la quale si allena con suo fratello Alex, fresco di firma sul contratto con il team Gresini per il prossimo anno, quando correrà quindi con la Ducati. Quell’Alex che è stato un tassello fondamentale per Marc negli ultimi mesi, offrendogli il suo supporto e accompagnandolo durante tutto il processo di recupero, in particolare nelle estenuanti sessioni di allenamento fisico.

Se tutto andrà secondo i piani, il ritorno del pilota Repsol Honda potrebbe avvenire a fine stagione. Anche perché sarebbe fondamentale per la casa giapponese avere per i test di fine stagione il suo pilota-guida, quello che può dare le idee giuste per sviluppare una moto che sta faticando più del previsto per ritornare a livelli di competitività alti. Vedremo, ma intanto vedere Marquez con il sorriso stampato in faccia fa capire che dopo tanto dolore si comincia a vedere quella luce in fondo al tunnel che sperava di vedere da tempo, lui come i suoi tifosi ma anche i tanti appassionati della MotoGP. Perché per lo show del Motomondiale serve uno come lui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marc Márquez (@marcmarquez93)

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base